La foto di un singolo atomo visibile ad occhio nudo

Intrappolato in un campo elettrico e illuminato da un laser: un atomo di stronzio che fluttua sospeso è il protagonista di un incredibile scatto, realizzato con una normale fotocamera digitale.

singoloatomo
Il set fotografico e - al centro - il suo protagonista.|David Nadlinger/University of Oxford/EPSRC

Gli appassionati di fotografia scientifica hanno strabuzzato gli occhi davanti a questa immagine: il puntino sospeso al centro della foto è un singolo atomo del metallo stronzio, illuminato da una luce laser e ritratto con una comune fotocamera in uno scatto a lunga esposizione.

 

Con questa impresa realizzata in una camera da vuoto dei laboratori dell'Università di Oxford, David Nadlinger, dottorando in fisica quantistica, ha vinto la competizione fotografica 2018 dell'Engineering and Physical Sciences Research Council, un'istituzione britannica che finanzia le ricerche in fisica ed ingegneria.

 

Una visuale più ravvicinata. | David Nadlinger/University of Oxford/EPSRC

Non ti muovere. L'atomo è stato "intrappolato" da due elettrodi di metallo posti a due millimetri di distanza. Fermo e bloccato in un forte campo elettrico, è stato poi illuminato con una luce laser di colore blu-viola.

 

Il fatto di assorbire e riemettere la luce colorata, oltre alle dimensioni importanti - un atomo di stronzio è relativamente grande: ha un raggio di 215 miliardesimi di millimetro - hanno permesso di ammirare la particella ad occhio nudo, in questa foto a lunga esposizione realizzata attraverso una finestra della camera.

 

«L'idea di poter vedere un singolo atomo ad occhio nudo mi ha colpito perché è un ponte meravigliosamente diretto e profondo tra il minuscolo mondo quantistico e la realtà macroscopica» spiega l'autore.

 

«Sono andato in laboratorio con fotocamera e treppiedi una tranquilla domenica pomeriggio e sono stato ricompensato con questa speciale immagine di una piccola "Pale blue dot"».

 

 

 

    

14 Febbraio 2018 | Elisabetta Intini