Scienze

La fisica della rimessa laterale

Avviso per appassionati e giocatori di calcio: uno studio spiega qual è la migliore combinazione tra potenza e inclinazione per una rimessa laterale

La fisica della rimessa laterale
Avviso per appassionati e giocatori di calcio: uno studio spiega qual è la migliore combinazione tra potenza e inclinazione per una rimessa laterale

Per una perfetta rimessa laterale ci vuole un 'fisico bestiale'.
Per una perfetta rimessa laterale ci vuole un "fisico bestiale".

Lo stereotipo del grande calciatore tutto muscoli e niente cervello che si divide tra allenamenti e veline ha i giorni contati: una recente ricerca ha infatti dimostrato che per diventare assi del pallone è indispensabile padroneggiare almeno gli elementi base della fisica e della balistica.
Nicholas Linthorne e David Everett, fisici dello sport presso l'Università di Uxbridge (Gran Bretagna), hanno condotto uno studio volto a definire le regole per effettuare una rimessa con le mani il più forte e il più lontano possibile. Si tratta di una mossa fondamentale che in molti casi può portare al gol: l'attaccante che riceve la rimessa con le mani infatti non può cadere nel tranello del fuorigioco, e i difensori possono rimanere spiazzati da un lancio lungo e potente.
Questione di gradi. Le comuni leggi della fisica affermano che per lanciare un proiettile alla massima distanza è necessario inclinare il cannone a 45° rispetto al suolo. Questa regola non sembra però essere applicabile alle rimesse con le mani: i calciatori infatti, così come i lanciatori del disco e del giavellotto, solitamente utilizzano inclinazioni inferiori, tra i 30 e i 35°. I due ricercatori hanno analizzato centinaia di lanci, effettuati con inclinazioni diverse, misurandone potenza e lunghezza: un complesso sistema di equazioni ha consentito loro di determinare che l'inclinazione ottimale per un lancio lungo deve essere compresa tra i 20 e i 35°.
Ci vuole una fisica bestiale… Per Linthorne e Everett, questa differenza tra le comuni regole della balistica e quelle della fisica sportiva risiede nella struttura scheletrica e muscolare dell'uomo, che rende più semplice applicare una maggior forza al pallone ad angoli bassi. I calciatori, pur non essendo, tranne rarissime eccezioni, esperti di fisica, giungono a questa conclusione semplicemente grazie all'esperienza: le rimesse di professionisti ma anche di semplici appassionati si discostano infatti pochissimo dall'angolo ottimale.

(Notizia aggiornata al 26 gennaio 2006)

26 gennaio 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us