Da baby sitter a pulitrice: tutti i lavori delle formiche

Uno scienziato ha attaccato un microscopico codice a barre sulla schiena di formiche di 6 colonie diverse e ne ha tracciato gli spostamenti per 41 giorni. Ha così scoperto una struttura sociale ancora più complessa di quella ipotizzata fino a oggi. La spiegazione della scoperta sotto il video.

Come si fa a scoprire la struttura e le interazioni sociali che regolano la vita dei singoli individui all'interno di un formicaio? In teoria bisognerebbe seguire gli insetti uno per uno per diversi giorni registrando in tempo reale dove sono e con chi. Impossibile? Pare di no.

Ci è riuscito Lauren Keller, biologo di fama mondiale in servizio presso l'Università di Losanna, che insieme a uno dei suoi studenti, Danielle Mersch, è riuscito nell'impresa. I due scienziati si sono avvalsi della collaborazione di Alessandro Crespi, ingegnere esperto in robotica, e insieme hanno messo a punto un sistema per incollare un minuscolo codice a barre sul dorso delle formiche della specie Camponotus fellah. Lo studio è stato recentemente pubblicato su Science.

In questo modo hanno identificato in maniera univoca 600 insetti provenienti da 6 colonie diverse e grazie a uno speciale scanner in grado di leggere i codici 2 volte al secondo hanno mappato i movimenti e le interazioni degli insetti per 41 giorni. Alla fine del periodo hanno potuto analizzato oltre 2,5 miliardi di registrazioni che hanno fornito un nuovo punto di vista sull'organizzazione sociale di questi insetti.

Gli scienziati hanno identificato 3 ruoli principali ricoperti dalle formiche: addette alla nursery, pulitrici e foraggiatrici. Il passaggio da una classe all'altra avviene con l'età: ogni insetto cioè, nel corso della sua vita, ricopre tutti I ruoli, anche se non mancano le eccezioni.

L'analisi delle interazioni sociali ha permesso agli entomologi di scoprire che le formiche si relazionano soprattutto con gli individui della loro stessa casta e molto poco con gli altri. Le meno sociali di tutte sembrano essere le formiche pulitrici e secondo gli scienziati questo dipende dal fatto che, a differenza delle babysitter e delle foraggiatrici, queste non lavorano in una specifica area del formicaio ma si disperdono in un'area più ampia.

Ant hurricane: la spirale della morte delle formiche
Che razza di insetto è questo
La strategia delle formiche per sopravvivere alle inondazioni
15 Maggio 2013 | Rebecca Mantovani