L'auto più ecologica del mondo arriva dall'orto

autocarota
World First Racing

Buongustai di tutto il mondo tremate: incombe lo spettro di una nuova crisi alimentare. Le auto del futuro potrebbero avere lo sterzo fatto con le carote, la scocca con le patate ed essere alimentate a cioccolato. Ecco l’ ambizioso (e goloso) progetto messo a punto in Gran Bretagna. (Franco Severo, 4 maggio 2009)

State cercando una macchina veramente ecologica? Dall’Inghilterra arriva la World First Racing, la prima vettura da Formula 3 realizzata esclusivamente con materiali sostenibili: la scocca è fatta con fibra di carbonio riciclato, le coperture dei radiatori con fibra di vetro ricavato da vecchie bottiglie e lo sterzo con un materiale ipertecnologico derivato dalla carote. Specchietti retrovisori, musetto anteriore e minigonne sono invece realizzati in PotatoPak, un polimero ottenuto dalla patata e perfettamente biodegradabile già utilizzato per gli imballaggi. E poi ci sono gli pneumatici, dai quali sono stati eliminati moltissimi inquinanti, e i lubrificanti tutti di origine vegetale. E per una partenza davvero dolce cosa ci può essere di meglio se non un carburante derivato dal cioccolato?
Buona da mordere. Questa gustosissima auto da corsa è stata realizzata da un team di ingegneri e studenti dell’ Università di Warwick che ha così voluto dimostrare che eco sostenibilità e sport a motore sono un binomio possibile: basta orientare la ricerca sui materiali giusti, per esempio quelli che si trovano nel frigorifero di casa, invece che investire milioni di euro per inventare ciò che già esiste in natura. La World First Racing, una volta ultimata, non sarà però ammessa a correre nel campionato di Formula 3, poiché, salvo un’improbabile modifica ai regolamenti dell’ultimo minuto, in questo campionato non è permesso l’utilizzo di carburanti alternativi.

06 Maggio 2009