Scienze

iTunes sotto inchiesta: ricattava i discgrafici

Le accuse: abuso di posizione dominante,

Guai all'orizzonte per l'azienda di Steve Jobs. Le strategia commerciali di Apple, per accaparrarsi le migliori case discografiche per l'immenso catalogo musicale di iTunes, potrebbero presto finire sotto la lente d'ingrandimento dell'Antitrust degli Stati Uniti.

“Apple forzava accordi anti-Amazon”

Ipotesi di reato - Secondo il New York Times, il Dipartimento di Giustizia statunitense avrebbe aperto un'indagine per valutare se Apple abbia approfittato del suo ruolo dominante nel mercato musicale digitale per convincere le case discografiche a non concedere i diritti su alcuni brani in uscita ad aziende concorrenti, e nello specifico Amazon.

Scontro a suon di Mp3 - La “scintilla” che ha fatto drizzare le orecchie all'Antitrust è una notizia pubblicata su Billabord di marzo. Secondo la rivista, Amazon avrebbe chiesto ad alcune case discografiche di concederle i diritti di alcune canzoni il giorno prima del loro lancio ufficiale per la sua promozione "MP3 Daily Deal". Per tutta risposta, iTunes, il megastore di musica online di Apple, avrebbero “incoraggiato” le major a mandare a monte l'accordo con Amazon e negando ai brani dei “disubbidienti” qualsiasi supporto marketing, in pratica estromettendoli dalla “vetrina” musicale della mela, ossia dalla home page, la pagina con maggiore visibilità.

Posizione dominante? - iTunes Music Store nasce nel 2003 e cambia nome in iTunes Store nel 2006. Oggi controlla saldamente il 70% del mercato degli Stati Uniti, contro solo l'8% di Amazon, e lo stesso dicasi a livello mondiale con il 26,7% di share. Lo scorso febbraio ha festeggiato 10 miliardi di canzoni scaricate, e la sua offerta musicale si aggira sui 12 milioni di canzoni. A cui si sono aggiunti, nel corso del tempo, anche oltre 55.000 episodi di serie tv e più di 8.500 film (tra cui oltre 2.500 in alta risoluzione).

30 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Perché Gesù finì sulla croce? A chi dava fastidio davvero, e di cosa fu accusato? Nella Palestina di duemila anni fa, ricostruiamo il processo che condannò alla più terribile delle pene il predicatore di Nazareth, consegnandolo per sempre alla Storia e, per i credenti, alle braccia del Padre.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello è l'organo più complesso da scoprire. Ecco le ultime rivelazioni della scienza. Inoltre: i laboratori bunker dove si manipolano i virus; tornano i supersonici per attraversare la stratosfera; quanto e come si allenano gli atleti delle Olimpiadi.  E ancora sei bugiardo o super bugiardo? Scoprilo con il test. 

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us