In Israele scoperto un tesoro delle Crociate

[caption id="attachment_1378" align="alignleft" width="300" caption="L'anfora e le monete d'oro"][/caption] Uno dei più grandi tesori d'oro mai...

L'anfora e le monete d'oro

Uno dei più grandi tesori d'oro mai scoperti in Israele è stato trovato la scorsa settimana durante uno scavo archeologico nei pressi di Herzliya, in Israele. Il tesoro, più di 100 pezzi d'oro e del peso di circa 400 grammi (circa una libbra), è stimato valere oltre 100.000 dollari. Si tratta di monete che erano nascoste in un vaso di ceramica nel National Appollonia Park, dove una volta prosperava la prima città crociata di Apollonia-Arsuf. Lo scavo si sta svolgendo sotto gli auspici congiunti della Tel Aviv University e la Nature and Parks Authority.   Un tesoro di famiglia?

Alcune monete del tesoro israeliano

In dettaglio sono 108 monete d’oro, di cui 93 del peso di 4 grammi ciascuna, e 15 di circa 1 grammo. L'oro non era nuovo e poteva far parte del tesoro di una famiglia o poteva anche essere una riserva di denaro accumulata per un investimento. Le monete furono coniate in Egitto circa 250 anni prima della loro sepoltura sotto le mattonelle del pavimento della fortezza del XIII secolo, oggetto di uno scavo di grande impegno che ha avuto inizio oltre 30 anni fa. E’ stato rinvenuto inoltre un grande deposito di punte di e altre armi, tra cui le classiche pietre utilizzate come proiettili nelle catapulte. Gli archeologi hanno costatato che una feroce battaglia aveva avuto luogo nel momento in cui i Mamelucchi avevano conquistato l'area dei crociati. La fortezza dei crociati era stata scoperta nel sito qualche tempo fa, insieme ai resti di una città portuale risalente al tempo dei Fenici. Gli archeologi hanno anche trovato i resti di una villa romana, un mercato all’aperto del primo periodo islamico ben conservato e un’enorme complicato cancello.  
30 Luglio 2012 | Luigi Bignami