Scienze

In Giappone è spuntata dal mare un'altra isola "fumante"

Nell'Oceano Pacifico, a circa 1.200 chilometri a sud-est di Tokyo, un vulcano sottomarino ha generato un'eruzione che ha dato vita a una nuova piccola isola.

La Terra, si sa, è in continuo divenire: si formano montagne, si creano mari ed oceani. Eppure, raramente è possibile osservare una importante variazione morfologica del nostro Pianeta. Ed è quello che sta succedendo in prossimità del Giappone, dove dalla seconda metà di ottobre del 2023, un vulcano sottomarino ha generato una eruzione di tale portata che, nel giro di una settimana, ha dato vita a una nuova piccola isola.

Si trova a circa 1.200 chilometri a sud-est di Tokyo e a meno di un chilometro al largo dell'isola vulcanica di Ioto, una delle isole Ogasawara. L'isola di Ioto è meglio conosciuta come Iwo Jima, ed è famosa perché è stata sede durante la Seconda Guerra Mondiale di una importante battaglia tra truppe giapponesi e forze statunitensi, che ebbero la meglio sui nipponici.

Forte degassazione L'ultima eruzione, quella verificatasi a partire da ottobre 2023 è durata circa un mese e mezzo e non ha arrecato danni all'isola principale di Ioto. Ha prodotto ceneri, pomici e scorie scure che, accumulandosi, hanno formato un'isola alta circa 169 metri. Nel corso dell'eruzione si sono verificate frequenti esplosioni in cui i materiali espulsi hanno raggiunto un'altezza di circa 800 metri sopra la bocca eruttiva. Nell'acqua intorno all'isola sono state osservate piccole isole di pomici galleggianti di colore marrone. Vi sono state anche emissioni importanti di vari gas e vapore acqueo. Una volta emersa, la nuova isola è stata intensamente aggredita dal moto ondoso che ne ha cambiato sensibilmente la forma iniziale: da circolare si è trasformata in un'isola allungata con un diametro principale di circa 500 metri. Il materiale eroso è andato a depositarsi verso la parte settentrionale dell'isola stessa portandola quasi a congiungersi con l'Isola di Ioto. Circa un mese fa l'eruzione vera e propria sembra essersi fermata, ma c'è ancora una forte degassazione legata soprattutto all'interazione tra magma e acqua. 

Precedenti in Italia. Quanto sta accadendo in Giappone ricordano quello che si verificò nel 1831 nel Canale di Sicilia, quando un'eruzione sottomarina diede origine all'Isola Ferdinandea, a circa 50 chilometri di distanza dalla costa meridionale della Sicilia. Ma allora, in pochi mesi, l'isola fu completamente erosa dal moto ondoso ed ora si trova a circa otto/nove metri al di sotto del livello del mare. La nuova isola giapponese tuttavia, potrebbe rimanere tale in quanto al momento è più grande rispetto all'Isola Ferdinandea.

29 gennaio 2024 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us