Scienze

In città le dimensioni contano

Più sono grandi più sono lente e pesanti. È quello che hanno sempre pensato gli scienziati a proposito delle grandi città. Perché come un qualsiasi organismo vivente di grandi dimensioni, per esempio un elefante o una balena, i centri urbani più sono grandi più hanno bisogno di energia per svilupparsi e non possono farlo velocemente.
Ma oggi una nuova ricerca dell’università dell’Arizona, contraddice questa ipotesi "biologica". I ricercatori hanno analizzato lo sviluppo degli ultimi 150 anni di alcune grandi città americane, europee e cinesi, misurando il consumo di acqua e di altre risorse naturali, calcolando poi il tasso di sviluppo urbano: le infrastrutture, il benessere dei cittadini e la creatività (brevetti, investimenti, ricerca). Sorprendemente si sono accorti che, a differenza degli animali, le città più grandi sono più "vanno" velocemente. E nonostante siano appesantite da problemi gravosi come il traffico, l’inquinamento e la criminalità, riescono a produrre (lavoro, benessere e innovazioni) molto più di quel che consumano rinnovandosi molto in fretta.
Questo nuovo modello scientifico di analisi dello sviluppo urbano ha evidenziato un "comportamento" che non esiste a livello biologico e secondo gli scienziati servirà, a considerare le grandi città come una realtà esclusivamente umana, non paragonabile a nessun altro sistema naturale, cambiando allo stesso tempo la prospettiva sulle metropoli (dove ormai abita la metà della popolazione mondiale, ma la cifra è destinata a crescere): non più fonti di problemi, ma di soluzioni.

18 aprile 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La Bibbia è il libro più famoso del mondo. Eppure, quanti sanno leggere fra le righe del racconto biblico? Questo numero di Focus Storia entra nelle pagine dell'Antico Testamento per comprendere dove finisce il mito e comincia la storia, anche alla luce delle ultime scoperte archeologiche. E ancora: la Crimea, terra di conquista oggi come ieri; l'antagonismo fra Coca e Pepsi negli anni della Guerra Fredda; gli artisti-scienziati che, quando non c'era la fotografia, disegnavano piante e animali per studiarli e farli conoscere.

 

ABBONATI A 29,90€

Come sta la Terra? E che cosa può fare l'uomo per salvarla da se stesso? Le risposte nel dossier di Focus dedicato a chi vuol conoscere lo stato di salute del Pianeta e puntare a un progresso sostenibile. E ancora: come si forma ogni cosa? Quasi tutti gli atomi che compongono ciò che conosciamo si sono generati in astri oggi scomparsi; a cosa servono gli scherzi? A ribadire (o ribaltare) i rapporti di potere; se non ci fosse il dolore? Mancherebbe un segnale fondamentale che ci difende e induce solidarietà.

ABBONATI A 31,90€
Follow us