Scienze

Il traduttore di Google adesso parla molte più lingue

Google Translator va a lezione di dizione.

Alzi la mano chi non ha usato almeno una volta Google Translator. Adesso il poliglotta di Mountain View non solo traduce in una moltitudine di lingue, ma è anche andato a lezione di dizione per leggere (quasi) come un madrelingua nuovi idiomi.

“L’italiano fa già parte delle voci del “coro” da un paio di settimane.”

Sintesi vocale – In gergo si chiama “text to speech” ed è quella tecnologia di sintesi vocale in grado di leggere del testo scritto in formato elettronico. Non è una novità, ma la decisione di Google di aumentare il numero delle lingue lette dal suo traduttore è lodevole. Non solo per chi lo usa per migliorare una lingua straniera, ma soprattutto per chi può fare affidamento solo sul proprio udito. Si inserisce il testo da tradurre nell’apposita casella, si scelgono le lingue di partenza e di arrivo, ed ecco la traduzione. Basta poi un clic sull’icona a forma di altoparlante per farsi leggere la traduzione da una voce amica.

eSpeak – Così, dopo l’aggiunta dell’italiano (insieme al francese, tedesco, hindi e spagnolo) un paio di settimane fa, Google chiede aiuto a eSpeak, software di sintesi vocale gratuito e modificabile (open source), per aggiungerne molte altre ancora al suo “coro” poliglotta. Per chi fosse interessato, ecco l’elenco completo delle “new entry”: afrikaans, albanese, catalano, cinese (mandarino), croato, ceco, danese, olandese, finlandese, greco, ungherese, islandese, indonesiano, lettone, macedone, norvegese, polacco, portoghese, rumeno, russo, serbo, slovacco, swahili, svedese , turco, vietnamita e gallese.

12 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us