Scienze

Il terremoto “Big One” simulato in 3D

Il "Big One" potrebbe cancellare Los Angeles.

Anche un episodio di Superman lo raccontava: se un tremendo terremoto colpisse la faglia di San Andreas in California, avrebbe teoricamente conseguenze disastrose per Los Angeles e tutta la costa Occidentale degli USA.

“Si studia la madre di tutte le scosse telluriche, che potrebbe cancellare Los Angeles”

Simulazione in 3D – I dati arrivano da una recente simulazione, effettuata dagli scienziati della University of Southern California che hanno analizzato gli effetti, in tre dimensioni, che si avrebbero nel Sud della Calfornia e in Messico come conseguenza di una scossa di magnitudo 8.0 nella parte nord occidentale di Los Angeles.

La più colpita – La città di Los Angeles avrebbe la peggio: se il famigerato "Big One" colpisse la faglia di San Andreas il movimento del terreno sarebbe molto più duro nella metropoli che nelle altre parti della regione. I dati raccolti dal team di ricercatori hanno infatti indicato che la terra sotto la città, a causa della sua composizione geologica, tremerebbe più forte e più a lungo che nelle aree circostanti, con maggiori effetti disastrosi.

Più spesso – Il risultato di questi studi è interessante perché evidenzia anche che i grandi terremoti nel Sud della California sono più frequenti di quanto si pensasse in passato. Le scosse con magnitudo tra 6.5 and 7.9 scuotono l’area ogni 45-144 anni, al posto dei preventivati 250-400 anni. E, dato che l’ultimo grande terremoto con magnitudo 7.9 ha colpito l’area nel 1857, ovvero 153 anni fa, gli scienziati credono che il prossimo "Big One" potrebbe accadere in qualsiasi momento. Gli studiosi non posso prevedere quando e dove colpirà un terremoto così forte, ma è probabile che, prima o poi, colpisca la zona.

Turismo eco-sostenibile. Guarda la gallery!

16 settembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us