Scienze

Il segreto per trovare oro...

Volete trovare nuovi filoni d’oro? Seguite una faglia che produce terremoti e lì potreste diventare Paperon de Paperoni.

Volete trovare nuovi filoni d'oro? Seguite una faglia che produce terremoti e lì potreste diventare Paperon de Paperoni. Una faglia è una frattura della crosta terrestre che si muove nel tempo e quando ciò avviene si produce un terremoto. E fin qui lo si sapeva per bene.
 
Ma ora un gruppo di ricercatori della University of Queensland (che hanno pubblicato la ricerca su Nature), Australia, ha scoperto che quando una faglia ricca di fluidi si muove, originando un improvviso calo di pressione, l'oro presente nel fluido si deposita improvvisamente. "Ripetuto terremoti, quindi, possono portare l'accumulo di oro che può avere anche rilevanza economica", ha spiegato Don Weatherley, autore della ricerca.
 
I geologi sapevano che la maggior parte dell'oro che si è trovato sulla Terra si è formato in vene di quarzo quando, nel passato, sono sorte catene montuose. Ed era anche noto che molte vene si formarono quando si ebbero terremoti. Ma come all'interno di tali vene si depositava l'oro non lo si conosceva. Ora per giungere alla soluzione dell'enigma geologico i ricercatori hanno utilizzato un modello al computer, che ha simulato cosa avviene quando un fluido simile a quello presente in alcune rocce, subisce un improvviso calo di pressione.
 
Essi hanno visto che l'oro diluito nell'acqua può improvvisamente depositarsi in minuscoli granelli che con il passare del tempo originano un vero deposito aurifero. Già, ma quanto tempo ci vuole per avere, per esempio, 100 tonnellate d'oro? E qui sta il problema: ci voglio almeno 100.000 anni. Dunque non vale certo la pena cercare tra le faglie giovani, ma bisogna andare a rilevare quelle molto, ma molto antiche.
19 marzo 2013 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us