Scienze

Il robot che studia quanto crediamo agli altri

Un robot per scoprire come decidiamo di credere a ciò che dicono gli altri.

Un gruppo di ricercatori americani sta utilizzando un robot che è in grado di scoprire come decidiamo di credere a ciò che dicono gli altri. E anche perché.

“Un progetto di tre università americane per svelare i segreti della fiducia”

Ricerca interdisciplinare - Il professore di psicologia David DeSteno della Northeastern University sta svolgendo un progetto di ricerca interdisciplinare con altri riceratori del Media Lab's Personal Robots Group del MIT e della Cornell University. Lo scopo degli scienziati è analizzare se e come i segnali e i gesti del linguaggio non verbale determinano il nostro giudizio sulle affermazioni altrui: ci fidiamo di ciò che dicono gli altri?

Robot che gesticola - Questo progetto prova le teorie dei ricercatori attraverso le interazioni con un robot sociale. Nexi, il noto automa con fattezze umane del MIT, è infatti stato programmato per gesticolare durante un dialogo e un gioco con alcuni dei soggetti candidati.

Parole in libertà? - Durante la prima parte dell’esperimento, Nexi parla con la sua controparte umana per una decina di minuti: risponde domande ed offre risposte su un determinato argomento di dialogo, come: viaggi, la provenienza geografica dei candidati e la cosa più bella del vivere in una città come Boston.

Show me the money - In un’altra fase del test i partecipanti interagiscono col robot attraverso un gioco economico, dal titolo “Gimme Some”. Attraverso l’esperimento ludico di interscambio di denaro, i partecipanti devono quantificare quanti dollari Nexi gli darà e quanti gliene daranno invece loro, partendo sempre dalle sue affermazioni e movenze. I gesti e le dichiarazioni del robot, secondo le teorie dei ricercatori, possono determinare e quantificare se ciò che afferma è credibile all’occhio e all’orecchio umano.

I cloni 3D dei vip. Guarda la gallery!

12 luglio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us