Scienze

Il risveglio dell'Lhc: protoni alla velocità della luce

Questo week-end al Cern di Ginevra i fisici e gli ingegneri della sala di controllo di LHC hanno fatto un altro passo importante verso le collisioni: per la prima volta nell’acceleratore hanno “corso” protoni e ioni di piombo.

Paola Catapano dalla sala controllo dell'Lhc per Focus.it, 28 ottobre 2009

Per la prima volta dopo l'incidente del 19 settembre, il tubo a vuoto dell'Lhc è stato percorso da particelle elementari in due settori della macchina (un settore è lungo poco più di 3,3 km). Venerdi pomeriggio, un primo fascio di ioni di piombo è entrato nell'Lhc attraverso al linea di trasferimento TI2, percorrendo il settore 2-3 in senso orario. Dopo aver attraversato l'esperimento ALICE, al punto 2 di Lhc, il fascio di ioni è stato fermato al punto tre, facendolo collidere con un blocco di assorbimento detto beam dump. L'esperimento ALICE è stato costruito proprio per leggere le collisioni tra fasci di ioni di piombo che percorreranno l'Lhc, in alternanza con i fasci di protoni, per ricreare il plasma di quark e gluoni caratteristico dell'universo primordiale.

Primi protoni. Sempre venerdi, in tarda serata, il primo fascio di protoni è entrato nel circuito dell'Lhc dalla linea di trasferimento TI8, percorrendo il settore 8-7. Dopo aver attraversato l'esperimento al P 8, Lhcb, il fascio è stato anch'esso "dumpato" al punto 7.
Questa prima iniezione, che fa parte della procedura di riavvio dell'acceleratore, è stata molto importante per verificare il funzionamento della macchina e di due dei suoi rivelatori, ALICE ed Lhcb. Tutti i parametri hanno mostrato l'andamento atteso per poter andare avanti col prossimo passo: il primo fascio circolante a bassa energia in tutto l'anello, nel giro di qualche settimana.

Paola Catapano lavora al Cern di Ginevra nell'ufficio comunicazione, a stretto contatto con gli scienziati che lavorano con l'Lhc e ne analizzano i risultati. Grazie a lei e ai suoi articoli, Focus.it vi aggiornerà nei prossimi mesi sugli esperimenti dell'Lhc.
Clicca qui per consultare tutti gli aggiornamenti dall'Lhc in ordine cronologico inverso (dal più recente al più vecchio)

28 ottobre 2009
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us