Scienze

Il raggio del dolore entra nelle carceri Usa

L'arma entrerà in azione nelle carceri Usa.

Il raggio del dolore, il cannone a microonde annunciato anni fa come utile strumento di offesa per contrastare le rivolte popolari, non ha avuto molto successo in mano all'esercito USA. Ma ora si appresta a una rinascita, grazie a una versione ridotta da utilizzare nelle prigioni californiane.

“L'arma è nata per l'esercito ma è stato bocciato per dubbi sulla reale utilità in campo”

Cos'è e come funziona - L'invenzione è di Raytheon, azienda produttrice di missili e sistemi anti missilistici radar, che è uno dei maggiori contractor nelle forniture per l'esercito americano. Da anni i suoi reparti di ricerca studiano anche le armi non convenzionali, tra cui il famigerato “pain ray”, ovvero il raggio del dolore. In pratica è un'antenna, posizionata sul tetto di un veicolo militare, in grado di emettere fasci di microonde a basse cadenze: nelle persone colpite dal raggio le onde provocano sensazioni di calore e forte dolore, che in pochi secondi diventano insopportabili e costringono la persona a spostarsi dall'azione del raggio.

Non per la guerra - Dopo diverse sperimentazioni sulle lesioni che potrebbero provocare le microonde sul cervello e gli organi interni delle persone colpite dal raggio, oltre che test sull'utilità pratica e offensiva di tali dispositivi, escluse alcune piccole forniture all'esercito USA, l'arma è stata quasi dimenticata.

Finirà in prigione - Ora il Pitchess Detention Center in California ha intenzione di utilizzare il suddetto Assault Intervention Device, il raggio del dolore, per tenere a bada le rivolte dei carcerati. Il dispositivo che verrà utilizzato in ambito carcerario sarà però differente da quello prodotto per l'esercito: sia per le dimensioni, dovrà essere infatti non più grande di una normale pistola, che come impatto e forza, poiché non dovrà causare danni ai reclusi. Per ora è in fase sperimentale, se i test daranno esiti positivi arriverà presto nelle prigioni californiane.

Ecco come funziona il raggio anti-sommossa

31 agosto 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us