Scienze

Il peso del cervello

È stato individuato un centro dell'intelligenza: chi possiede più materia grigia in quel punto risulta essere più intelligente.

Il peso del cervello
È stato individuato un centro dell'intelligenza: chi possiede più materia grigia in quel punto risulta essere più intelligente.

In evidenza le aree cerebrali che si attivano quando il soggetto è sottoposto a prove di intelligenza. È questo il 'centro dell'intelligenza'? Foto: © University of California, Irvine(Clicca qui per ingrandire l'immagine)
In evidenza le aree cerebrali che si attivano quando il soggetto è sottoposto a prove di intelligenza. È questo il "centro dell'intelligenza"? Foto: © University of California, Irvine
(Clicca qui per ingrandire l'immagine)

Da cosa dipende l'intelligenza? A questa domanda hanno cercato di rispondere da millenni filosofi, fisiologi e poi neuroscienziati.
L'ultima risposta arriva dai ricercatori dell'Irvine College of Medicine (università della California): l'intelligenza dipende dal volume del nostro cervello in alcune aree specifiche. È questo il risultato di uno degli studi più ampi sulle facoltà mentali che ha coinvolto un'analisi strutturale del cervello.
Più ne hai, meglio è. Richard Haier ha usato la risonanza magnetica per ottenere immagini del cervello di 47 adulti con quoziente di intelligenza normale (secondo i parametri dell'Intelligence Quotient test).
Si è confrontato così il quoziente di intelligenza con il volume della materia grigia, misurato attraverso una tecnica particolare, la morfometria su base voxel (dimensione 3D, corrispondente ad un pixel volumetrico). In questo modo si è potuto verificare che le dimensioni e la strutture di alcune aree cerebrali determinano il livello delle nostre facoltà mentali.
I ricercatori con grande sorpresa hanno avuto prova del fatto che solo il 6 per cento di tutta la massa cerebrale è effettivamente collegato all'intelligenza.
Negli adulti quest'area corrisponde ai lobi frontali e parietali, mentre in individui più giovani le aree coinvolte sono più temporali (in prossimità delle tempie) che frontali.
Al centro dell'intelligenza. È molto probabile dunque, che esista un “centro dell'intelligenza”, com'è possibile visualizzare nell'immagine a fianco in cui sono segnalate in rilievo le aree attivate da test che coinvolgono l'uso dell'intelligenza. “C'è un flusso continuo di informazioni che vengono processate all'interno del cervello - spiega Haier - ma l'intelligenza sembra correlata solo al funzionamento efficiente di relativamente poche strutture, all'interno delle quali più materia grigia c'è, meglio è”.

(Notizia aggiornata al 4 agosto 2004)

4 agosto 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us