Scienze

Il Pentagono minaccia Wikileaks

Ridateci i documenti segreti altrimenti...

È la più grande fuga di notizie della storia militare americana. Il sito Wikileaks, specializzato nelle informazioni di intelligence, aveva pubblicato gli archivi segreti Usa sulla guerra in Afghanistan. Il Pentagono ne chiede la restituzione, con le buone o con le cattive.

“La fuga di notizie mette a rischio la vita degli informatori afghani”

Fate la cosa giusta – Il portavoce del Pentagono, Geoff Morrell, chiede a Wikileaks di “fare la cosa giusta”, ossia di consegnare alle autorità militari 15mila documenti top secret sull'Afghanistan non ancora pubblicati e la distruzione immediata di quelli già dati in pasto all’opinione pubblica. La loro diffusione, sempre secondo Morrell, espone a rischi persone e operazioni come, per esempio, gli informatori afghani che collaborano con gli Stati Uniti. Il Pentagono riferisce che 80 esperti di intelligence sono al lavoro per esaminare le migliaia di documenti finora pubblicati in modo da avvisare i governi stranieri e i cittadini afghani di eventuali rischi nei loro confronti.

“Talpa” in prigione – Il Dipartimento della Difesa, invece, ha fatto sapere che studierà un modo per costringere i giornalisti di Wikileaks a restituire i documenti se non lo faranno volontariamente. Intanto il soldato Bradley Manning, accusato di essere la "talpa" che ha fornito a Wikileaks i file segreti, resta in isolamento in un carcere militare americano.

Spie russe su Facebook

7 agosto 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us