Scienze

Un mini T. rex al Polo Nord

Un dinosauro molto simile al tirannosauro è stato trovato vicino alle coste dell'Alaska. Era un piccolo ed efficiente predatore, abituato a lunghi inverni e forse coperto di piume.

Prendete un Tyrannosaurus rex, rimpicciolitelo di un terzo, e piazzatelo nella tundra a due passi dai ghiacci polari... Ma i T.rex non erano animali da clima tropicale? È probabilmente quello che hanno pensato i ricercatori statunitensi che hanno trovato, nel North Slope (la parte settentrionale dell'Alaska), alcuni frammenti di scheletro che hanno poi ricostruito fino a ottenere la prova di una specie nuova, simile al tirannosauro.

L'hanno battezzata Nanuqsaurus hoglundi (nanuq significa "orso polare" in inupiat, la lingua degli Inuit). La ricostruzione ha permesso di capire che era un predatore (i denti lunghi e affilati lo testimoniano) molto vicino come classificazione al T. rex e al tarbosauro, un altro grosso predatore. Ma anche molto più piccolo: se il T. rex protagonista di Jurassic Park era lungo fino a 12 metri, il nanuqsauro non raggiungeva i 7 metri: il temperamento di un leone (250 kg di ferocia) nel corpo di una lince (30 kg), per fare un paragone.

Al freddo e al gelo. Il piccolo predatore però era caratteristico anche e soprattutto per l'ambiente dove viveva, quella che adesso è una fredda tundra, che circa 70 milioni di anni fa era un ambiente un po' più caldo e ricco di prede, ma che doveva avere, come oggi, sei mesi di sole e sei di buio. La dimensione del nanuqsauro era forse una risposta evolutiva alla necessità di cacciare il più possibile in estate e cercare di sopravvivere in inverno con quel poco che si riusciva a trovare. Non è impossibile quindi che anche questa specie fosse almeno in parte coperta di piume per tenerlo al caldo.

Le penne iridescenti di Microraptor
VAI ALLA GALLERY (N foto)

L'autopsia di un baby dinosauro
VAI ALLA GALLERY (N foto)

13 marzo 2014 Marco Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us