Scienze

Il Governo USA controlla le tue amicizie online

Controlla il tuo profilo social se chiedi la cittadinanza.

Secondo la Electronic Frontier Foundation, organizzazione internazionale che da anni si batte per i diritti digitali, il Governo degli Stati Uniti userebbe i social network per curiosare nella vita di chi ha presentato una domanda per la cittadinanza a stelle e strisce.

“Il Governo USA sfrutta i social network per decidere a chi concedere la green card”

Green card - Non è una notizia che sorprende più di tanto dopo che, proprio negli USA, spopolano aziende che offrono i propri servizi di “social spionaggio” agli uffici del personale per stilare identikit di chi cerca lavoro o tenere sotto controllo i dipendenti. La denuncia della Electronic Frontier Foundation è comunque preoccupante. Secondo una nota dell'Ufficio Immigrazione degli Stati Uniti che risale al 2008, le “tendenze narcisistiche” di molte persone le porta ad avere un folta schiera di amici, e un'intensa vita sociale online, che aiuta le autorità a smascherare potenziali attività fraudolente per ottenere la tanto agognata “green card”.

Reale vs virtuale - Oltre a una dichiarata violazione della privacy, non solo di chi chiede la cittadinanza ma di tutta la sua rete di relazioni online, la Electronic Frontier Foundation ritiene che l'approccio adottato dal Governo degli Stati Uniti sia anche concettualmente sbagliato. Sarebbe come dire che tutto quello che si fa online - stringere amicizie, commentare, condividere link, foto e video - sia un riflesso speculare della propria vita reale, e sappiamo tutti che non è esattamente così… Perdere quindi la possibilità di una cittadinanza negli States perché si è accettata l'amicizia di un “tipo sospetto” che neanche si conosce, sarebbe davvero il colmo.

ecco miss facebook italia 2010

14 ottobre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us