Scienze

Il futuro di internet è alimentato dal biogas

La rete sarà alimentata da biogas.

Lo dicono gli ingegneri di HP: nel prossimo futuro, una parte dei data center che tengono in piedi la rete Internet, verranno alimentati con i biogas e saranno nelle vicinanze delle fattorie.

“L’analisi di HP sulle prossime centrali rurali: alimenteranno parte dei server della Rete”

Tendenza Ecologica – Questo avverrà, almeno secondo i ricercatori di Hewlett Packard, in coincidenza con diversi fattori: il crescente fabbisogno energetico per alimentare i grandi computer che regolano e ordinano il traffico di dati su internet, la necessità di posizionare tali centri in zone ampie, poco costose e periferiche rispetto alle città, le possibilità di invesitmenti e soprattutto di ricavi nel mercato dei bio-combustibili.

Come avviene oggi – Le aziende hi-tech statunitensi ospitano oggi i computer nei propri data center, solitamente posizionati nelle aree ex-industriali e collegati alla rete elettrica che li alimenta quotidianamente per 24 ore al giorno. L’energia elettrica proviene, nella maggior parte dei casi, dalle centrali idroelettriche del Nord America.

Il futuro è delle mucche – La necessità di posizionare questi enormi contenitori di computer in luoghi isolati e immobiliarmente poco costosi potrebbe dunque sposarsi con la crescente domanda di fonti energetiche alternative. E i contadini degli stati rurali degli Usa si stanno già attrezzando per la produzione del più semplice dei combustibili ecologici: il biogas. In pratica vengono allestite delle enormi cisterne e silos riempite con gli scarti dell’allevamento di suini e bovini: feci, scarti di produzione, scarti dei mangimi e via dicendo. Il tutto viene lasciato nei silos a fermentare per un certo periodo: il gas prodotto viene veicolato fino a un motore diesel, che produce energia elettrica partendo dal combustibile aereo, prodotto con un procedimento naturale.

Diecimila bovini – Gli scienziati di HP stimano che i residui di un allevamento di circa 10.000 mucche potrebbe alimentare un data center che ha consumi pari ad un megawatt.

20 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us