Scienze

Il cibo sugli aerei non sa di niente. Ecco perché!

Il silenzio è più appetitoso!

Te lo sarai chiesto sicuramente anche tu. Che si tratti di carne, di pesce o di qualsiasi altra pietanza, quello che ti propinano ad alta quota ha sempre lo stesso sapore. Vuoi sapere perché?

“Il rumore distrae il cervello dalle leccornie che abbiamo nel piatto”

Il rumore è servito - C’è voluto uno studio dell’Università di Manchester per svelare un enigma che tormenta da sempre tutti i viaggiatori sulle rotte locali e intercontinentali. La bontà del cibo servito tra le nuvole non dipende dalla capacità dello chef, almeno non completamente, quanto piuttosto dal rumore di sottofondo che pare condizionare la nostra percezione del gusto.

Il gusto del silenzio - L’idea della ricerca è nata con tutta probabilità da una chiacchierata tra colleghi alla mensa universitaria, e a qualcuno è scappato un lampo di genio: è il rumore che influenza il gusto. Così i ricercatori inglesi hanno assoldato 48 “cavie” volontarie e hanno propinato loro cibi sia salati che dolci in due “modalità”: avvolti da rumori assordanti e immersi nel silenzio più assoluto. Ebbene, è saltato fuori che il “chiasso” rende i cibi insapore quando sono invece gustosi se mangiati lontano dal trambusto. Il motivo è che il rumore distrae il cervello dalla pietanza. Chissà se le compagnie aeree, alla luce di questa ricerca, metteranno a disposizione delle cuffie ad hoc per insonorizzare il momento dello snack ad alta quota.

Silvia Ponzio

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

10 febbraio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us