Focus

I misteriosi suoni della Terra

Sono numerosi i casi in questi ultimi mesi di persone o gruppi di persone che asseriscono di aver sentito strani suoni provenire da fonti non identificabili....

Sono numerosi i casi in questi ultimi mesi di persone o gruppi di persone che asseriscono di aver sentito strani suoni provenire da fonti non identificabili. Alcuni hanno pensato anche di registrarli e metterli su Youtube. Cosa sta succedendo al nostro pianeta? Si è messo improvvisamente a cantare? È proprio la Terra a crearli o i suoni sono artificiali? Non è la fine del mondo Come sempre succede in questi casi fantasia e realtà si mescolano tra loro facendo diventare il fenomeno qualcosa di alieno, in un anno, questo, che per molti la fine del mondo è dietro l’angolo. Tuttavia anche per un fenomeno come questo la scienza può dare una risposta nella maggior parte dei casi e quando non è in grado di arrivarci è perché mancano dati a sufficienza per giungere ad una spiegazione. Un caso difficile Partiamo da un caso specifico. Siamo a Windsor, Canada, vicino al confine con gli Stati Uniti. Nel febbraio del 2011 un suono dalla frequenza molto bassa iniziò ad infastidire i residenti. Esso rimase udibile per diverse settimane, ma prima che una commissione d’inchiesta fosse partita per cercarne le cause esso smise di farsi sentire. Ma ora eccolo di nuovo, proprio agli inizi di febbraio di quest’anno. Lo stesso sindaco della città, Al Maghnieh, ha detto: “Si immagini di essere all’interno di un’auto dove si sente un misterioso suono a bassa frequenza che fa vibrare anche lo specchietto retrovisore”. Dopo che migliaia di proteste sono arrivate alla municipalità ipotizzando addirittura l’arrivo degli alieni, il Natural Resources Canada ha dato il via ad una ricerca. Conclusioni: il rumore arriverebbe da un’area con numerose fabbriche che si trova sull’Isola Zug posta sul fiume Rouge. Ma essa è di proprietà statunitense e quindi non è possibile, se non con accordi tra i due Paesi, approfondire la ricerca. E quindi il misero rimane e le leggende fioriscono. Di semplice soluzione Dall’altra parte del pianeta invece, in Malesia, un misterioso suono è stato spiegato con semplicità. Il quotidiano Borneo Post ha riportato più volte come tutti i giorni, dagli inizi di gennaio, sopra Kota Samarahan tra le 2 e le 3 di notte si sentiva un rumore assordante. I residenti, terrificati, parlavano di suoni dal tono molto basso, ma spaventoso, la cui provenienza rimaneva misteriosa. Dopo una ricerca condotta dal Ministero per le Scienze e le Tecnologie del Paese si è scoperto che il suono veniva prodotto da un’industria di olio di palme che stava sperimentando nuovi bollitori a pressione e che per varie circostanze ambientali il suono stesso veniva amplificato a dismisura. Un vero mistero Ma c’è un caso che è davvero misterioso. Si tratta del Brusio di Taos, un fenomeno che dagli Anni Settanta si registra a Taos, nel Nuovo Messico. Sembra il rumore di un motore diesel acceso a basso regime. Tante sono state le ricerche, ma la conclusione definitiva non esiste ancora. C’è chi parla di rumori prodotti da installazioni militari e chi persino (e questa è la versione che viene ritenuta più realistica) di persone in grado di recepire dei suoni che colpiscono la pelle, la quale li trasporta all’orecchio che li fa percepire dal cervello.
Silenzio: parla la natura Christian Holl è un cacciatore di suoni, e usa la natura come strumento: ascolta le stupefacenti melodie che riesce a creare.
Ascolta anche i
: Urla, canzoni e messaggi nei vari ecosistemi del mondo.
Questi sono solo tre esempi di “strani suoni” che interessano il nostro pianeta, ma vi sono numerosi altri casi “misteriosi”, come il ruotare delle pale di torri per la produzione di energia eolica, le quali creano dei suoni a bassa frequenza che si sentono anche a distanza di chilometri e la cui ubicazione rimane davvero difficile da identificare. O, come è successo nel nordest dell’Italia, dove strani suoni provenienti dalle montagne sono stati collegati a piccoli terremoti, le cui onde sismiche al contatto con l’atmosfera producevano un suono molto particolare. Frodi In altri casi poi, ci mettono lo zampino anche falsi allarmi. E’ il caso ad esempio di uno studente di Edmonton, Canada che ha messo su Youtube un suono “captato” con un videotelefono e che è stato visto da oltre 140.000 persone, la maggior parte delle quali ha creduto nel mistero. Ma il ragazzo dopo alcuni giorni ha
di aver creato artificialmente il suono con un computer posto dietro il videotelefono. Un esempio di suono misterioso su Youtube
12 febbraio 2012 | Luigi Bignami