Scienze

I materiali superidrofobici del futuro

Una superficie su cui l'acqua rimbalza come su un tappeto elastico, e un coltello capace di tagliare una goccia a metà: due video di materiali idrorepellenti che vi faranno rimanere a bocca aperta.

Un metallo talmente idrorepellente da far rimbalzare le gocce d'acqua che vi si posano come palline impazzite. L'hanno creato alcuni scienziati dell'Università di Rochester (USA) seguendo un approccio totalmente innovativo: invece di usare rivestimenti chimici per rendere idrofobico il materiale, ne hanno modificato la struttura nanomolecolare con l'aiuto di una tecnologia laser.

Il metallo è divenuto, cioè, idrorepellente di natura: una proprietà che non potrà perdere, come normalmente avviene per le superfici con rivestimenti idrofobici.

alterazioni Invisibili. Chunlei Guo, professore di ottica presso l'Università, ha ottenuto questo materiale trattando con un fascio di luce laser ultraveloce (appena pochi quadrilionesimi di secondo) una lega di platino, ottone e titanio.

La tecnica altera la struttura del metallo in scala nanometrica, creando una serie di invisibili fosse, buche o sporgenze che possono, a seconda della loro disposizione, rendere il materiale superidrofilico (cioè in grado di assorbire l'acqua a macchia d'olio e in pochissimi istanti) o superidrofobico (cioè totalmente respingente). Potete ammirare entrambi gli effetti in questo video.

applicazioni future. Il metallo, che si ispira alle proprietà idrorepellenti delle foglie di loto, è naturalmente anche antimicrobico, antiruggine, e antighiaccio: si va quindi dai rivestimenti per aerei a quelli antigelo per freezer e automobili, fino ad arrivare a superfici antimicrobiche per bagni pubblici o materiali che permettano una più efficace raccolta dell'acqua piovana (per questi ultimi due scopi il metallo ha suscitato l'interesse della Bill & Melinda Gates Foundation.

Essendo anche nero, il metallo si presterà anche a tutti quei campi in cui è necessario raccogliere luce e calore, dai pannelli solari alla realizzazione di sensori.

Una goccia a metà. Ma quello dell'Università di Rochester non è l'unico materiale superidrofobico il cui video lascia a bocca aperta. Guardate il coltello superidrofobico mostrato nel filmato qui sotto.

Sviluppato da Ryan Yanashima del Dipartimento di Chimica e Biochimica dell'Arizona State University (USA) è in grado di tagliare a metà una goccia d'acqua (situata a sua volta su una superficie idrorepellente). È stato creato nel tentativo di trovare metodi più efficienti per separare le proteine dai fluidi in cui sono contenute durante le analisi di laboratorio.

2 febbraio 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us