Scienze

I geni della forma del naso

Identificate le porzioni di DNA che ne determinano l'aspetto: una scoperta importante non tanto per questioni estetiche, ma per lo studio dell'evoluzione del volto umano.

Largo e importante, sottile o appuntito: quattro geni in particolare determinano l'aspetto del naso, e ora sappiamo quali. Si chiamano DCHS2, RUNX2, GLI3 e PAX1, sono responsabili dell'ampiezza e della forma più o meno appuntita del nostro organo olfattivo e sono stati identificati dai ricercatori dell'University College London.

Lo studio, eseguito su 6000 persone dell'America Latina e pubblicato su Nature Communications, sarà utile per ricostruire l'evoluzione del volto umano e a chi si occupa di tracciare profili per le indagini forensi.

Origini diverse. I precedenti lavori su questo tema riguardavano per lo più popolazioni europee, che mostrano una minore diversità genetica. Per ovviare al problema, i ricercatori britannici hanno coinvolto un campione di circa 6 mila persone da Brasile, Colombia, Cile, Messico e Perù, con antenati europei (50%), nativi americani (45%) e Africani (5%): un panorama misto e variegato in quanto a discendenza.

Il genoma di ciascuno è stato analizzato per capire l'origine di 14 caratteristiche del volto. Si è così arrivati a cinque geni che "scolpiscono" alcuni particolari tratti del viso: quelli sopra citati modellano il naso, mentre un altro gene, l'EDAR, determina la forma del mento.

Ruoli specifici. Tornando al naso, GLI3, DCHS2 e PAX1 sono tutti coinvolti nella crescita della cartilagine: GLI3 e PAX1 forniscono i principali segnali che controllano l'ampiezza delle narici, mentre DCHS2 è responsabile della foggia più o meno appuntita del naso. A RUNX2, che governa la crescita ossea, dobbiamo invece la larghezza del ponte nasale, la regione ossea posta in cima al naso.

Come è cambiato nel tempo. GLI3, DCHS2 e RUNX2 sono stati favoriti da una recente selezione naturale nell'uomo moderno, rispetto a Neanderthal e Denisoviani: informazioni importanti, queste, perché si è a lungo sostenuto che la forma del naso dipenda anche dall'ambiente in cui si vive. Quello più stretto e allungato degli europei, per esempio, sarebbe un adattamento a un clima più freddo e secco. Le nuove analisi genetiche forniranno strumenti in più per analizzare la questione.

Le meraviglie e le curiosità sul nostro corpo raccontate dall'ultimo numero di Focus Extra in edicola. Scopri l'anteprima
19 maggio 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us