Scienze

I cerotti che ti dicono se c’è un’infezione

Il cerotto che fa da dottore.

L’invenzione viene dal premiato Fraunhofer Institute di Monaco di Baviera, che ha inventato un metodo per riconoscere un’infezione attraverso un cerotto, che è in grado di cambiare colore in base ai livelli di pH della pelle.

“I cerotti tedeschi che avvisano il paziente se la ferita non guarisce: cambiano colore”

Cerotto tuttofare – In caso di cadute, sbucciature, lievi ferite, viene automatico applicare sull’escoriazione il classico cerotto. Ma le domande che si sono posti i ricercatori teutonici è: come si conosce l’esito della ferita senza togliere il cerotto, il taglio starà guarendo o si sta propagando un’infezione? La risposta arriva dal cambiamento di stato del materiale con cui il cerotto è composto.

Senza controllare – Infatti in caso di tagli profondi ed escoriazioni notevoli, i medici consigliano di controllare, disinfettare e pulire spesso la ferita, riapplicando poi la medicazione, come avviene normalmente in qualsiasi ospedale. Ma, con i nuovi cerotti made in Germany, basta osservare il cambiamento di colore per individuare cosa c’è sotto: se cambia colore, va cambiata la medicazione e occorre applicare un nuovo cerotto.

Come funzionano – In pratica gli scienziati del Fraunhofer Institute hanno sviluppato un materiale che si integra nel cerotto e cambia colore in base al cambiamento del pH della pelle umana: la pelle è sana se ha un livello pari a 5 o inferiore, le infezioni invece spingono verso l’alto i livelli di pH della pelle, da 5,5 a 8,5. I nuovi cerotti sviluppati dai tedeschi cambiano colore se il pH della pelle sottostante viene incrementato: diventano violacei e rendono l’infezione immediatamente visibile al paziente.

I tatuaggi delle star. Guarda la gallery!

5 novembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us