I belli? Le smorfie non riescono a imbruttirli

Fortunati i belli! Perché se sono "belli" ci piaceranno anche se fanno smorfie e facce brutte...

disgusted2
Espressione di disgusto |

Non c'è bisogno che sorridano o si mettano in posa: se sono per davvero belli, piaceranno comunque, anche quando fanno smorfie o esibiscono espressioni di disgusto. La regola vale anche per chi bello non è: che sorrida o meno, poco cambia nella percezione del suo aspetto da parte nostra. Lo rivela uno studio del Dipartimento di psicologia dell'Università di Portsmouth, condotto dal dottor Ed Morrison e pubblicato su the Journal of Nonverbal Behavior.

Leggi anche: i volti della bellezza.

 

Si tratta del primo studio che compara le capacità attrattive di un volto nelle sue diverse espressioni. Morrison ha chiesto a 128 uomini e donne di votare i volti più gradevoli tra quelli di 30 persone fotografate al naturale, sorridenti, arrabbiate, impaurite e disgustate. Risultato? Di fronte allo stesso viso, i giudizi cambiavano di poco. E nessuno degli intervistati riteneva che un'espressione felice fosse più attraente di un'espressione neutra. Morrison è così arrivato alla conclusione che «I tessuti profondi di un volto non sono modificabili. E sia gli uomini sia le donne riescono a capire se un viso è attraente o meno a prescindere dalle espressioni facciali».

Leggi anche: quanto si rischia per la bellezza.

Secondo Morrison, più che a rendere una persona attraente, le espressioni del viso servono a indicarci le sue intenzioni: difficilmente tenteremo un approccio con qualcuno che mostra un'espressione di disgusto o rabbia. Mentre avvicineremo più volentieri chi sorride. Ma l'attrazione in tutto questo non c'entra. E uomini e donne la pensano alla stessa maniera: «Giudicano l'attrazione allo stesso modo», chiosa Morrison, «probabilmente perché entrambi devono essere in grado di valutare le capacità attrattive delle persone del sesso opposto come potenziali compagni e quelle delle persone dello stesso sesso come concorrenti».

Leggi anche: Bellezza: per ammirarla gli uomini usano meno cervello delle donne.

 

12 marzo 2013 | Eugenio Spagnuolo