Scienze

C'è il primo Pianeta Mare Film Festival

Il primo concorso per film, documentari, cortometraggi e mobile 1 minute film sul mare e sulla sua biodiversità parte a Napoli. Per partecipare con i vostri video c'è tempo fino al 25 agosto.

La Stazione Zoologica Dohrn di Napoli, storica istituzione della ricerca marina, già apprezzata da Darwin, continua a sfornare iniziative e novità per il suo centocinquantesimo anniversario. Lo scorso maggio anche noi di Focus abbiamo voluto celebrare la Stazione con una copertina fatta in collaborazione con gli studiosi che vi lavorano in cui raccontavamo tutti i segreti del mare e come possiamo difenderlo.

Focus 356 (giugno 2022)
Noi stiamo uccidendo la Terra mettendo a rischio - o sterminando - specie animali. Come spiega anche il numero speciale di Focus 356 (giugno 2022) in edicola Salviamo il mare, fatto in collaborazione con gli studiosi della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli. © focus

Adesso a Napoli fervono i preparativi per la prima edizione del Film Festival Internazionale Pianeta Mare. che si svolgerà dal 5 all'8 ottobre prossimi, presso il Museo Darwin - Dohrn (Villa Comunale) e il Cinema Academy Astra dell'Università degli Studi di Napoli Federico II.

Un festival aperto ai videomaker interessati a partecipare che fino al 25 agosto potranno presentare i propri lavori al concorso sul sito web ufficiale del Film Festival.

Il concorso prevede 3 sezioni: la Features Film con film e documentari della durata minima di 52 minuti; la Short Movies con cortometraggi della durata massima di 25 minuti; la One minute mobile film for Ocean con video realizzati con smartphone della durata massima di 1 minuto girati da giovani under 30. Per i vincitori delle tre sezioni sono previsti premi di tremila, duemila e mille euro.

"Perchè una rassegna di video e di documentari? Per avvicinare al mare e alla ricerca un pubblico più ampio con strumenti nuovi", dice Roberto Danovaro presidente della Stazione. "L'arte accende la curiosità della famiglie e dei bambini sulla scienza, sul mondo marino, accresce la consapevolezza civica ed ecologica", commenta Ferdinando Boero, presidente del Film Festival Internazionale Pianeta Mare e della Fondazione Dohrn.

Ma quello che pochi sanno è che la stazione ha radici intrecciate con il cine-documentario naturalistico delle origini. Proprio quando la Stazione Zoologica vedeva la luce a Napoli si aggirava Étienne-Jules Marey, scienziato e inventore francese che sperimentava nuove tecniche di fotografia. Suo il fucile cronofotografico, che lo rese noto come "lo scemo di Posillipo" perchè gli abitanti lo vedevano puntare gli uccelli col suo fucile senza mai uccidere niente. Altro che scemo, Marey riuscì a documentare il volo degli animali nei minimi dettagli, grazie alle sue foto scattate una dietro l'altra. E forte è il legame con i lavori di Jean Painlevé (1902-1989) regista e biologo marino che con i suoi cortometraggi sui movimenti della fauna acquatica alimentò l'immaginazione dell'epoca tanto che le sue opere furono associate al movimento surrealista.

Non nasce dunque a caso l'idea di un rassegna proprio lì dove il movimento della natura prese forma fotografica e cinematogafica.

QUI SOTTO, 3 VIDEO TRAILER DEL CONCORSO

A cosa serve il mare - Regia, riprese e montaggio Costanzo Salatiello e Wanda De Palma e Manuela Gialanella per aiuto casting. Da una idea di Max Mizzau Perczel e Ferdinando Boero.


Scritto e realizzato da Elvira Antonucci. Voce narrante Noemi Giangrande.


Mamma mare – Video trailer

9 agosto 2022
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us