Scienze

C'è allarme per la presenza di acqua nella caldera del vulcano Kilauea

Il vulcano della Hawaii, attivo da 30 anni, potrebbe dare vita a eruzioni esplosive intense. L'indizio? La presenza di acqua all'interno del cratere sommitale.

All’interno del cratere sommitale del vulcano Kilauea (Hawaii), si è formato uno stagno: sono stati i funzionari dell'USGS (il Servizio geologico degli Stati Uniti) a darne la notizia dopo una serie di sopralluoghi per capire che cosa fosse quella macchia verdastra che si osservava dall'alto, sul fondo del cratere. «Halema'uma'u - il nome del cratere nella lingua polinesiana delle isole - non ha mai avuto acqua al suo interno, per lo meno da quando sono iniziate le osservazioni scientifiche: la presenza di quell'acqua è qualcosa di insolito», ha affermato Don Swanson (USGS).

Vulcani: nuovo allarme per il Kilauea
Veduta aerea dello stagno che si è formato sul fondo di Halema'uma'u, il cratere sommitale del vulcano Kilauea (Hawaii). L'origine dell'acqua è ancora ignota, ma la sua presenza preoccupa i vulcanologi. © USGS

Perché preoccupa? Secondo i vulcanologi del servizio di sorveglianza del Kilauea, questo potrebbe preludere a una nuova fase nel comportamento del vulcano, attivo negli ultimi 30 anni, che di recente si è esibito in imponenti eruzioni: quello stagno, insomma, fa un po' paura.

La presenza di acqua sul fondo del cratere vulcanico preoccupa seriamente i vulcanologi perché quando magma e acqua vengono a contatto, avviene il passaggio quasi istantaneo dell'acqua in vapore, con conseguenti esplosioni di vapore, acqua, cenere, roccia e bombe vulcaniche. Si possono cioè generare eruzioni di tipo freatico.

L'origine di quell'acqua al momento non è chiara: potrebbe essere risalita da falde sotterranee, oppure potrebbe trattarsi di intrusioni di acqua di mare. I ricercatori dell'USGS ritengono che un'eventuale esplosione del vulcano sarebbe molto probabilmente preceduta da un ulteriore collasso della caldera (dopo quella del 2018), dove si trova lo stagno, e da alcuni altri segnali premonitori: è cioè possibile che, se dovesse accadere, darebbe almeno un minimo di preavviso.

29 agosto 2019 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us