Scienze

Google vs Cina: la pace è vicina

Ultimo capitolo della guerra on-line,

Nuovo capitolo nella saga di Google contro il governo cinese: il gran capo Eric Schmidt ha espresso fiducia sul fatto che la compagnia possa assicurarsi una licenza per poter lavorare come Internet Provider in Cina.

Piedi in due scarpe? - Schmidt ha affermato che si aspetta che il governo di Pechino rinnovi la loro licenza per far lavorare il sito nel più grande mercato Internet esistente al mondo. In parte è dovuto alla recente decisione di Google di fermare l'indirizzamento in automatico verso il suo sito di ricerca senza censure, riservato agli utenti cinesi. Infatti solo a marzo le ricerche degli utenti cinesi venivano indirizzate verso Honk Kong, dove potevano essere effettuate senza il minimo controllo dei risultati da parte del governo di Pechino.

Tensione a gennaio - La scelta di re-indirizzamento di Google è nata dopo le vicende di inizio anno: a gennaio Google ha allarmato il mondo affermando che avrebbe lasciato per sempre il grande paese orientale, perché non cavalcava l'intenzione di offrire i risultati “censurati” sul proprio motore, come invece richiesto da Pechino. Il braccio di ferro tra il Big di Internet e il governo Cinese sulla censura della Rete e i cyber attacchi governativi ha aggiunto nervosismo anche ai rapporti tra Washington e Pechino.

Doppia diplomazia - Tensioni internazionali che sono andate smorzandosi, quando l'amministrazione USA ha deciso di non annoverare la China, per via del valore della moneta, tra i cattivi speculatori finanziari. La decisione di Google di mantenere un sito cinese, previo rinnovo della sua licenza come Internet Provider in quel paese, rimuove ora ulteriori attriti.

9 luglio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Come sarebbe stata (e sarebbe) la nostra vita senza cani, gatti, cavalli, topi, api, scimmie? Abbiamo girato la domanda direttamente a loro, gli animali, per farci raccontare che cosa e quanto hanno fatto per l'uomo fin dalla notte dei tempi. Perché non c'è evento, guerra, scoperta, epidemia che si possa ripercorrere senza valutare il ruolo svolto dagli altri abitanti del Pianeta.

ABBONATI A 29,90€

Perché viaggiamo? L'uomo viaggia da sempre con gli scopi più diversi, ma solo da poco tempo lo fa anche per divertirsi. E tu, che viaggiatore sei?Scoprilo con il test. E ancora: come sono i rifugi antiatomici della Svizzera e degli Usa; come si gioca la guerra dell’informazione nel Web; perché i Sapiens sono rimasti l’unica specie di Homo sulla Terra; gli amici non sono tutti uguali perché il rapporto con loro dipende dalla personalità, dal sesso e dal tempo che si passa insieme. Fai il test: che tipo di amici hai?

ABBONATI A 31,90€
Follow us