Scienze

Google: via Windows dai nostri pc

Via Microsoft dai computer dell'azienda.

Secondo quanto riferisce il Financial Times, Google ha intenzione di bandire definitivamente Windows dai computer dei suoi uffici.

“Bene Mac Os e Linux, ma niente Microsoft”

Questione di sicurezza - Dopo i passati attacchi di hacker subiti dal colosso del Web in Cina, che hanno avuto come primo effetto il conseguente abbandono del suolo cinese, Google si appresta ora, sempre per motivi di sicurezza, a fare a meno anche dei Computer che utilizzano Windows.

Lo Switch Off - Il passaggio a differenti sistemi operativi è cominciato a partire da gennaio, piuttosto in sordina e relativamente ai personal computer dei dipendenti. Ora è ufficiale: i nuovi assunti dovranno scegliere se avere sulla scrivania di lavoro un Computer con sistema operativo Linux o Mac, ma niente Windows.

Poco sicuri - Nel recente passato gli informatici di Google hanno scoperto che i computer con Windows e Internet Explorer sono stati utilizzati dagli hacker per carpire account personali e dati confidenziali, custoditi nei loro server. Utilizzando un differente sistema operativo è possibile scongiurare intrusioni, virus e infezioni informatiche.

Anche la concorrenza - Microsoft è poi un diretto concorrente del Re dei motori di ricerca e Google, che si prepara a lanciare, ufficialmente e in grande stile, il suo sistema operativo Chrome OS, non vuole certo fare una pessima pubblicità al suo nuovo prodotto e incrementare maggiormente il fatturato dell'azienda fondata da Bill Gates. E le licenze per Windows, negli uffici di Google nel mondo, sono circa 20.000.

1 giugno 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us