Scienze

Gli occhiali universali

Le lenti che vanno bene per tutti.

Un ricercatore israeliano ha sviluppato un sistema che, grazie a speciali incisioni circolari sulla superficie, trasforma una normale lente in una lente bifocale. Il resto lo fa il gioco di luce che ne deriva.

“Le indecisioni circolari sulla lente alterano la fase delle onde di luce mettendo a fuoco oggetti vicini e lontani”

Qui e là - Sappiamo tutti, anche per esperienza indiretta, cosa sono le lenti bifocali: è un sistema che aiuta a vedere da vicino e da lontano, ossia chi è al tempo stesso miope e ipermetrope, grazie a un’unica lente dotata di due aree graduate in modo diverso. Un ottimo stratagemma che però non consente di guardare correttamente ovunque. Il professor Zeev Zalevsky dell'Università Bar-Ilan a di Ramat Gan, in Israele, sostiene di aver inventato una tecnica per trasformare una normale lente in una lente bifocale “universale” per mettere perfettamente a fuoco oggetti vicini e lontani senza il fastidio di dover ogni volta muovere gli occhi per cambiare lente. L’approccio è meno hi-tech di quello adottato dall’americana PixelOptics che sfrutta i cristalli liquidi, ma altrettanto promettente.

Cerchi e luci - Il sistema sviluppato dal professor Zalevsky elimina la necessità di realizzare lenti usandone due di graduazione diversa. Il segreto consiste nell’incidere la superficie di una lente standard con una griglia di 25 strutture circolari vicine 2 millimetri ognuna e contenenti due anelli concentrici piccoli (qualche centinaio di micrometri) e poco profondi (un micrometro). Gli anelli alterano la fase delle onde di luce attraverso la lente portando a un sistema in grado di mettere a fuoco oggetti vicini e lontani. Il numero e la dimensione di questi insiemi cambia da lente a lente a seconda della sua dimensione e la forma. Il rovescio della medaglia è che questo sistema diminuisce il contrasto dell’immagine quindi, come ammette lo stesso professor Zalevsky, richiede miglioramenti ma è già un buon punto di partenza su cui lavorare.

Televisori 3D. Guarda la gallery!

5 ottobre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us