Gli incontri di Focus a Mantova

2 appuntamenti a novembre per conoscere i segreti del clima e dell'eplorazione spaziale.

visualmantova
Le conferenze sono gratuite ma occorre, prima di tutto, iscriversi online a questo indirizzo: eventi.panoramaditalia.it. |

Dopo aver girato quasi tutta l'Italia, i grandi incontri di Focus e Panorama d'Italia arrivano a Mantova per due incontri sul clima e l'esplorazione dello Spazio.

 

VENERDì 11 NOVEMBRE, ore 18.00 al Teatro Ariston

 

Ambiente, clima ed Energia Ecosostenibile

 

Modera: Jacopo Loredan (direttore di Focus)

 

Ospiti: Luigi De Rocchi (responsabile Studi & Ricerche Cobat), Teodoro La Rocca (Colonnello dell'Aeronautica Militare), Susanna Corti (Primo Ricercatore al CNR, Istituto ISAC sede di Bologna)

 

SABATO 12 NOVEMBRE, ore 11.00 aula magna dell'Università di Mantova

 

A spasso nello spazio

 

Con Ian Carnelli (responsabile della Missione AIM dell'ESA) e l'astronauta Umberto Guidoni.

 

ISTRUZIONI PER L'USO. Gli appuntamenti di Focus, come anche quelli di Panorama d'Italia, sono completamente gratuiti. Per partecipare occorre, prima di tutto, iscriversi online a questo indirizzo: eventi.panoramaditalia.it.

 

Una volta completata l'iscrizione si riceverà una email di conferma. Chi si iscrive alla conferenza sullo spazio di sabato riceverà anche le istruzioni per scaricare su smartphone la App di Focus per la realtà virtuale, sviluppata in collaborazione con ETT Solutions sia per Android sia per iOs.

 

Scaricate l'App via wi-fi e il giorno dell'evento presentatevi con il vostro cellulare, meglio se con la batteria carica. Prima dell'inizio della conferenza vi regaleremo il visore e durante l'incontro, quando il relatore ve lo chiederà, basterà far partire l'App, inserire lo smartphone nel visore, indossarlo e il gioco è fatto: vi muoverete nella Stazione Spaziale Internazionale con la guida di Umberto Guidoni.

 

L'App di Focus è scaricabile direttamente anche dagli Store di Google (versione Android) e di Apple (versione iOs) ma non è utilizzabile senza un codice pin che - per favorire l'effetto sorpresa - sarà comunicato ai partecipanti di ogni tappa e diventerà pubblico per tutti alla fine del tour di Panorama d'Italia.

 

2 novembre 2016