Scienze

Gli chef hanno un cervello particolare?

Secondo un recente studio, gli chef hanno un cervelletto più sviluppato rispetto a chi svolge altri lavori. È simile, invece, a quello degli scacchisti. E non solo.

Gli chef hanno un cervelletto più sviluppato rispetto a chi svolge altri lavori mentre lo hanno simile a quello degli scacchisti, dei musicisti e degli sportivi. Lo sostiene una ricerca dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibfm- Cnr) di Catanzaro.

Nello studio, 11 chef sono stati sottoposti a test neuropsicologici e a una risonanza magnetica: è emerso che il loro cervelletto (la parte del cervello che interviene nella coordinazione motoria e nella programmazione cognitiva dei movimenti) presenta un aumento di volume legato al numero di persone che compongono la brigata di cucina e alle abilità nello svolgere gesti complessi.

Allenamento. «In pratica, più persone lo chef deve coordinare, più sarà veloce a programmare nella mente le azioni che dovrà compiere nel tempo, più il cervelletto aumenta di volume», spiega il ricercatore Antonio Cerasa.

L’allenamento quindi produce modifiche a lungo termine sia a livello di comportamento sia a livello organico, rendendo il cervello degli chef “speciale”.

Altre 250 curiosità, informazioni e risposte su cibo e alimentazione le trovi sul nuovo numero di Focus Domande & Risposte da cui è tratto questo articolo. Scopri qui sotto l'anteprima.

30 maggio 2017
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us