Scienze

Giornalismo 2.0: guerra di testate

Per conquistare il web.

La notizia corre online e riguarda New York: è in atto una guerra tra due dei suoi più grandi e prestigiosi giornali, il New York Times e il Wall Street Journal. Durante tre secoli, la Grande Mela ha visto molte lotte editoriali, ma riguardavano per lo più piccoli giornali, tabloid e magazine, ovvero testate non al livello di due tra i più grandi quotidiani del pianeta.

“Il Wall Street Journal si lancia nella cronaca”

Carta Canta - Inannzitutto c'è da notare che gli investimenti per l'editoria online, a New York e di conseguenza in tutta l'America, hanno un volume di affari e delle cifre a tanti zeri, ovvero è un mercato con numeri degni dell'editoria più classica. E quindi la torta da mangiare è ben ampia. Lo ha capito il Wall Street Journal, che ha lanciato una nuova sezione metropolitana per coprire le storie locali di tutta la città, non solo dell'area di Manhattan. Così si è posto in concorrenza diretta al New York Times, con l'obiettivo di diventare il primo giornale cartaceo nella città di New York. E, perché no, anche su Internet, grazie alla versione online che si amplifica con questa nuova sezione, locale, del giornale.

Online War? - La guerra tra i due big delle notizie pare quindi spaziare su due fronti: il cartaceo, dove il Wall Street Journal ha intenzione di mangiare dal piatto del concorrente: lettori, copertura del territorio urbano e, soprattutto, investimenti pubblicitari. È indubbio che le inserzioni pubblicitarie locali siano il motivo della guerra: gli inserzionisti apprezzano le pagine che hanno come bacino d'utenza i consumatori locali dell'area di New York e pertanto comprano spazi sui più apprezzati media del settore. E ciò riguarda sia le pagine cartacee, che le pagine web.

Infatti è il sempre crescente numero di lettori online e il nascente mercato dei dispositivi mobili, dall'ebook, all'iPad, agli smartphone, è il vero obiettivo finale degli editori newyorkesi. E, l'autorevole New York Times, si appresta a breve a esordire, come precursore, nella vendita di notizie attraverso i micropagamenti online: il PaidContent.

27 aprile 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us