Scienze

Gemelli diversi per colpa dell'ambiente?

Forse i gemelli identici sono meno uguali di quello che comunemente si pensa. Soprattutto nello sviluppo di alcune malattie. Questo, seocndo alcuni scienziati, potrebbe dimostrare che l'ambiente...

Gemelli diversi per colpa dell'ambiente?
Forse i gemelli identici sono meno uguali di quello che comunemente si pensa. Soprattutto nello sviluppo di alcune malattie. Questo, seocndo alcuni scienziati, potrebbe dimostrare che l'ambiente influenza il nostro DNA.

Identiche ma diverse. Secondo alcuni scienziati il nostro DNA è influenzato dall'ambiente, come dimostrerebbe uno studio condotto sui gemelli identici.
Identiche ma diverse. Secondo alcuni scienziati il nostro DNA è influenzato dall'ambiente, come dimostrerebbe uno studio condotto sui gemelli identici.

I gemelli identici dividono lo stesso patrimonio genetico e malgrado rimangano sempre uguali nell'aspetto fisico, con il passare del tempo potrebbero avere meno cose in comune di quanto si pensa comunemente. Soprattutto nel campo della salute. Questo, secondo alcuni scienziati del Centro Nazionale Tumori di Madrid, dipenderebbe dal diverso condizionamento ambientale e dallo stile di vita che conducono da adulti.
L'inquinamento, il tipo di alimentazione e perfino le esperienze emotive potrebbero influire sul DNA dei gemelli (e non solo). Ma come? Innescando processi chimici capaci di influenzare l'attivazione di alcuni geni responsabili dello sviluppo di determinate malattie.
Uguali fuori, diversi dentro. L'esperimento che dimostrerebbe questa tesi è stato condotto su un campione di 80 gemelli omozigoti (identici) compresi tra i 3 e i 74 anni. Dopo aver studiato il DNA dei volontari, gli scienziati hanno creato delle immagini computerizzate, dove sono state evidenziate le differenze genetiche tra i due gemelli identici di ciascuna coppia. Il DNA dei partecipanti di età superiore ai 28 anni presentava variazioni molto più significative delle coppie di gemelli più piccoli, variazioni che negli adulti erano presenti nel 60 per cento dei casi.
Il team ha identificato un caso nel quale un uomo con il diabete aveva un gene associato alla malattia che era attivato da alcuni processi chimici, mentre nel suo gemello lo stesso gene non era attivo.
A sostegno della tesi “ambientale” c'è il fatto che dall'esperimento è emerso che più gemelli vivono lontani, più la mappatura dei loro geni “attivi” è differente.
Indagando i meccanismi biologici che influenzano l'attivazione di certi geni, potrebbero essere debellate alcune malattie che si sviluppano geneticamente e una di queste è proprio il diabete.

( Notizia aggiornata al 5 luglio 2005)

5 luglio 2005
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La forza sovrumana del lottatore greco Milone, i pugni di acciaio di John L. Sullivan, la determinazione di Alfonsina Strada nel voler partecipare, unica donna, al Giro d’Italia... I personaggi che si sono distinti nel mondo dello sport sono ovviamente tantissimi. A chi dare spazio, in occasione delle Olimpiadi? Scopritelo in edicola.

ABBONATI A 29,90€

I comportamenti, le regole, i codici e l'organizzazione del mondo vegetale. In più: gli strascichi della long Covid, l'importanza degli abbracci e alla scoperta di Abel, un androide dell’Università di Pisa nato per interagire con noi umani.

ABBONATI A 29,90€
 
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola.
ABBONATI A 29,90€
Follow us