Focus

Fotografati i legami tra atomi: ecco le immagini

Grazie al microscopio a forza atomica per la prima volta sono stati "visti" i legami che tengono uniti gli atomi. Si aprono nuovi scenari nello studio dei materiali e prospettive innovative di controllo delle reazioni chimiche, per "guidare" i legami e ottenere super materiali.

Le forze molecolari tra atomi di carbonio: le differenze sono marcate dalle diverse tonalità di verde.

Una molecola di grafene (vedi il testo dell'articolo), composto esclusivamente da atomi di carbonio. Analizzando i legami è possibile verificare se ci sono imperfezioni.

Fabian Mohn, del gruppo di Physics of Nanoscale Systems dell'IBM di Zurigo.

L'animazione qui sotto mostra come una molecola di ossido di carbonio (la "punta" del microscopio a forza atomica), composto da atomi di carbonio (blu) e ossigeno (rosso), viene deflessa passando sopra una molecola di C60, chiamata "buckyball". Le deviazioni sono dovute alle forze che legano gli atomi.

Le forze molecolari tra atomi di carbonio: le differenze sono marcate dalle diverse tonalità di verde.