Scienze

Foto ritoccate: individuale così

Software e consigli per "beccare" Photoshop.

Se usati bene, programmi come Photoshop sono degli strumenti fantastici per migliorare la qualità delle foto. Se sei curioso di sapere se l'immagine che stai guardando è originale o ritoccata, ecco qualche trucco e programma per scoprirlo.

Scopri l'inganno - Migliorare le immagini prima di pubblicarle su web o sulle riviste è ormai una prassi consolidata. Spesso te ne accorgi perché sono presenti degli errori madornali come la scomparsa di qualche braccia o l'aggiunta di un piede, altre volte l'inganno è più sottile e serve qualche dritta per smascherarlo. Se l'immagine che hai sotto agli occhi ti “puzza” controlla innanzitutto la direzione della luce: in una foto originale deve provenire dalla stessa parte per tutti i soggetti. Anche la direzione dello sguardo può aiutarti a capire se una foto è stata contraffatta: va bene un leggero “strabismo” ma quando è eccessivo c'è qualcosa che non quadra. Fai inoltre attenzione alle “ripetizioni” perché con gli attuali programmi di fotoritocco è semplicissimo “clonare” intere zone dell'immagine.

Vera o falsa? - Se ti resta ancora qualche dubbio sull'autenticità di un'immagine chiedi aiuto a qualche programma dalla vista infallibile. Image Error Level Analysis, per esempio è un servizio online gratuito che analizza le immagini alla ricerca di possibili anomalie. Carichi l'immagine “sospetta” e nel giro di un attimo ti arriva il report che ti mostra la percentuale delle modifiche presenti nella foto. Anche il programma gratuito JPEGsnoop ti dà una mano a smascherare i potenziali fotomontaggi. Basta installarlo, dargli in pasto la foto incriminata, e lui parte alla ricerca di informazioni sospette memorizzate nel file. Non aspettarti miracoli, sia bene inteso, ma il tuo intuito, unito alle prove raccolte da questi due strumenti, ti aiuta sicuramente a “vederci più chiaro”.

In più jacktech.it trovi:

11 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us