Scienze

Sei forte in matematica? È anche questione di geni

L'abilità matematica potrebbe dipendere, in piccola parte, dalla presenza di uno specifico gene, ma la predisposizione genetica non è tutto.

Se a scuola le ore di matematica erano un incubo senza fine, se numeri e conti ti mandano in crisi, rasserenati: non è tutta colpa tua ma di un gene che... non c'è. Un recente studio condotto presso il Department of Neuropsychology al Max Planck Institute for Human Cognitive and Brain Sciences di Leipzig, in Germania, attribuisce infatti a fattori genetici buona parte delle abilità individuali in matematica.

fin da bambini. Secondo gli scienziati il principale indiziato sarebbe un gene chiamato ROBO1, le cui varianti sono legate allo sviluppo della materia grigia nella corteccia parietale destra, la regione del cervello dedicata a far di conto.

Gli scienziati hanno misurato il volume della materia grigia nel cervello di alcuni bambini tra i tre e i sei anni di età che non avevano ancora ricevuto alcun tipo di istruzione matematica. Hanno quindi analizzato il genoma di questi bambini identificando le varie espressioni del gene ROBO1, trovando una precisa correlazione tra le varianti del gene e la quantità di materia grigia.

Negli anni successivi i ricercatori hanno seguito i bambini nei loro percorsi scolastici, hanno raccolto i loro voti in matematica e hanno cercato eventuali correlazioni con le analisi fatte in passato.

fattori ambientali. Secondo quanto pubblicato dal team di scienziati su PLOS Biology ci sarebbe un nesso tra variante del gene ROBO1, quantità di materia grigia e perfomance in matematica dei bambini: sembra che circa il 20% della capacità di maneggiare i numeri sia ascrivibile a fattori genetici.

Va sottolineato come i risultati dello studio non possano essere considerati definitivi: alcuni neuroscienziati fanno notare come nella ricerca tedesca non si tenga sufficientemente conto dei fattori ambientali che potrebbero aver influito sulle capacità matematiche dei bambini. Inoltre, se anche queste correlazioni fossero provate in future ricerche, altri quattro quinti delle abilità matematiche sarebbero riconducibili ad altri fattori. 

 

10 novembre 2020 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di coriosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us