Scienze

Facebook: agli iscritti importa poco della questione privacy

Agli utenti interessa davvero la privacy?

Facebook e privacy sono il tema scottante della giornata, infatti è previsto per oggi l'abbandono in massa degli account. Persino il Time esce con la questione in copertina e cominciano ad apparire i primi dati e analisi del fenomeno. Ma la vera questione è agli utenti importa davvero della loro privacy?

“Oggi dovrebbe essere il giorno del giudizio per Facebook, ma i dati dicono il contrario”

Niente addio per Facebook – Non pare che oggi si possa decretare la morte del social network più utilizzato al mondo, anzi. In America, dove è partita la campagna contro la politica sulla privacy di Facebook, solo il 2% degli utenti si è cancellato dal servizio, almeno finora.

Stima numerica - Il motivo del mancato abbandono è forse da ricercare nei dati di una ricerca, eseguita in questi giorni su un campione di 699 utenti americani. Circa il 61% si dichiara confortato dalle parole pronunciate da Mark Zuckerberg la scorsa settimana: Facebook è pronta a modificare il proprio servizio per venire incontro alle richieste degli utenti, semplificando regole e impostazioni relative alla privacy. E soprattutto l’81% dichiara di avere maggior attenzione a riguardo delle informazioni che pubblica o inserisce nel sito. Solo l’11% ha sentito parlare del "Quit Facebook Day" e solo il 22% di questa piccola porzione di utenti ha intenzione di cancellarsi dal servizio. Per cui, a spanne, circa il 2% degli utenti americani si cancellerà da Facebook oggi.

E continua a crescere – Nonostante le ultime turbolenze mediatiche e sebbene dagli utenti di diversi paesi siano state inoltrate richieste di modifica del servizio, Facebook continua a crescere. Sul sito cheackfacebook.com è possibile osservare, in tempo reale, la crescita del social network, con le stime degli utenti registrati in ogni singolo paese. Si scopre così che, appena fuori dalla top five, c’è l'Italia, che vanta circa 16 milioni di utenti: appena dopo i cugini d’Oltralpe ma quasi il doppio dei teutonici tedeschi.

31 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us