Scienze

Energia senza fili

Tra qualche tempo anche la trasmissione di corrente elettrica sarà wireless, ossia senza fili. I primi risultati concreti presentati dalla Intel alla sua convention annuale. (Alessandro Bolla, 28 agosto 2008)

Preparate le forbici: presto si potrà tagliare anche l’ultimo filo che tiene legati al muro pc, telefoni cellulari e altri dispositivi elettrici. Qualche giorno fa Justin Rattner, capo supremo di Intel, ha dato una dimostrazione di come potrebbero venire alimentati i nostri apparecchi tra qualche anno. Rattner ha infatti acceso una lampadina da 60 watt (vedi video qui sotto), molto più di quello che serve per alimentare un comune pc portatile, a distanza, e senza ricorrere ad alcun cavo elettrico.
Non c’è trucco non c’è inganno. Questo straordinario risultato ottenuto con la collaborazione del MIT in seno al progetto WREL (Wirelss Resonant Energy Link), sfrutta lo stesso principio fisico grazie al quale un cantante lirico riesce a rompere un bicchiere di cristallo: il cristallo assorbe le vibrazioni (quindi l’energia acustica) generate dalla voce per una specifica frequenza, fino a quando, superato un certo limite, scoppia.
Scienza, non fantascienza. Trasferito in campo elettrico, questo principio richiama l’idea dell’induzione magnetica: la corrente proveniente dalla presa viene convogliata in una speciale antenna. Sul dispositivo da alimentare c’è una seconda antenna sintonizzata in modo da ricevere l’energia del campo magnetico che viene poi riconvertita in elettricità dal trasformatore. Lo sviluppo di queste tecnolgie prende spunto dagli studi condotti da Nikola Tesla tra la fine dell’800 e i primi del '900. Tesla fece costruire la torre Wardenclyffe, a Long Island, da dove, trasmettendo energia sottoforma di onde elettromagnetiche, era in grado di fare illuminare delle lampadine che si trovavano a chilometri di di distanza.

29 agosto 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us