Scienze

Ecco come attivare le tastiere virtuali di Gmail

Ora potrai scrivere email in tantissime lingue.

di
Ti sei mai chiesto quanto sia frustrante usare una tastiera diversa dalla tua, o quanto possa essere difficile scrivere in lingue che hanno un alfabeto diverso? No? Beh, invece Google sì!

"Questo strumento include tastiere virtuali, IME e traslitterazioni"
A ciascuno la sua - Certo, tu fortunatamente quasi non ne hai bisogno perché tanto il modello “QWERTY” è quello più comune. Ma, se ci pensi bene, anche quella che usi non è la versione più basilare: non vorrai mica scrivere senza gli accenti! Google si è reso conto delle enormi differenze e ha arricchito Gmail di un nuovo pulsantino che ti permette di scrivere come se stessi utilizzando la tastiera di una nazione diversa da quella in cui ti trovi.

Come si fa? - Per attivare quest’opzione, ti basta guardare fra le impostazioni “Generali” e poi, dalla voce “Lingua”, entrare nella sezione specifica (con un clic sulla scritta Mostra tutte le opzioni di lingua) e abilitare l'opzione Attiva strumenti di immissione IME (Imput Method Editor). A questo punto non ti resta che scegliere le lingue che ti interessano, selezionarle, salvare le modifiche e tornare al tuo messaggio di posta. Sulla destra del pulsante Impostazioni ne vedrai uno nuovo: attivandolo passerai all’altra tastiera; se a tua disposizione ne hai più di una, invece, dovrai prima decidere quale sia quella in cui ti va di scrivere. (sp)

Più utile di quello che pensi - Lo strumento, che mette a disposizione oltre cento tipi di tastiera, è utile soprattutto quando non sei a casa tua, in particolare quando sei all’estero. Non credere che tu debba essere chissà dove: lo sapevi, per esempio, che i “cugini” francesi non hanno nemmeno la sequenza qwerty anche se per il resto è molto simile?

5 dicembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us