Scienze

È nato un bambino da uno sperma congelato 26 anni fa

Nel Regno Unito è nato un bambino da uno sperma criocongelato nel 1996: l'evento riapre un dibattito sulla questione, che rientra più nell'etica che nella biologia.

Il 20 ottobre scorso un 47enne britannico ha avuto un figlio dalla compagna 32enne: fin qui nulla di strano, se non fosse che gli spermatozoi usati per fecondare l'ovulo sono vecchi di 26 anni. Peter Hickles, questo il nome dell'uomo, aveva criocongelato il proprio seme nel 1996, quando a 21 anni gli era stato diagnosticato il linfoma di Hodgkin, un tumore del sistema linfatico. Sotto consiglio dei medici l'uomo aveva deciso di congelare il proprio sperma, poiché la chemioterapia può causare infertilità.

Crioconservazione
La crioconservazione è una tecnica che permette di conservare materiale biologico (animale e vegetale) stoccandolo alla temperatura dell’azoto liquido (−196°C) o dei suoi vapori (−150°C). A questa temperatura i processi metabolici si arrestano a causa della mancanza di acqua allo stato liquido. La crioconservazione è oggi usata per la conservazione di ovociti, seme, zigoti e cellule staminali, per permettere una maggiore resa, per ciclo, nelle tecniche di fecondazione assistita, per il mantenimento della fertilità in pazienti affetti da particolari patologie tumorali e per altre patologie da cui può essere affetto l’uomo (fonte: Treccani). © Anamaria Mejia | Shutterstock

Figlio della legge. La coppia, che ha pagato 30.000 sterline per la fecondazione in vitro, ha potuto portare avanti la gravidanza grazie a un recente cambio nella legge britannica: fino al primo luglio di quest'anno, infatti, la legge consentiva la conservazione dei gameti (ovociti e spermatozoi) solo fino a 10 anni in situazioni normali, salvo qualche rara eccezione. Dall'1 luglio 2022 questo limite è stato esteso a 55 anni per tutti, consentendo a Hickles di realizzare il proprio sogno di paternità. In Italia la legge non prevede limiti di tempo alla crioconservazione dei gameti.

Questioni etiche. Secondo Allan Pacey, professore di andrologia all'Università di Sheffield, i limiti imposti dal governo britannico sono puramente burocratici, e non dettati da un effettivo rischio medico: «Credo che la questione abbia più a che fare con ciò che i membri del Parlamento ritengono più giusto per la società», afferma.

Se in effetti pensiamo a quello che potrebbe teoricamente accadere in Italia e nei Paesi dove questi limiti non esistono, si apre uno scenario fantascientifico: i bambini del futuro potrebbero nascere da personaggi storici, attraverso un "viaggio nel tempo" che impedirebbe loro di conoscere i genitori biologici. Secondo Lucy Frith, bioeticista all'Università di Manchester, potrebbero sorgere delle "discrepanze generazionali" che vedrebbero, ad esempio, un figlio più giovane (cioè partorito dopo) concepito da uno sperma più vecchio di quello che ha generato i fratelli o le sorelle.

Il caso di Hickles è raro, ma non unico: il record del lasso di tempo più lungo tra congelamento del seme e nascita di un bambino è di oltre 27 anni.

In futuro, bisognerà indagare anche le possibili ricadute psicologiche: «Pensiamo all'impatto emozionale di avere un padre biologico già morto da anni», sottolinea Julian Savulescu, professore di etica all'Università di Oxford. Insomma, la questione sfocia più nell'etica che nella biologia: e sono etiche le domande che bisognerà porsi per regolare la pratica della crioconservazione dei gameti.

4 dicembre 2022 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us