Scienze

Due fulmini da record: il più lungo e il più persistente

Due fulmini apparsi nei cieli del Sud America, incluso un lampo lungo 700 km, hanno sbaragliato i precedenti record di estensione e di durata nel tempo.

Abbiamo tutta l'estate per trovare uno sfidante degno del lampo che si è appena aggiudicato il record di più lungo del mondo: un fulmine lungo 709 km - più o meno la distanza tra Milano e Napoli, o tra Londra e Ginevra - individuato il 31 ottobre 2018 sopra il sud del Brasile e il nord-est dell'Argentina. La scarica è uno dei due fulmini da Guinness dei Primati di recente registrati dall'Organizzazione Meteorologica Mondiale delle Nazioni Unite: l'altro è un lampo che il 4 marzo 2019 ha illuminato, per la bellezza di 16,7 secondi, il nord dell'Argentina, la saetta più lunga come durata nel tempo.

Punti di contatto. Entrambi i fulmini hanno più che raddoppiato i precedenti record, appartenenti rispettivamente a un lampo che nel 2007 si era dispiegato per 321 km sopra l'Oklahoma e a un altro che nel 2012 aveva rischiarato i cieli della Francia per 7,74 secondi. Entrambi i "nuovi" detentori del record si sono verificati tra una nuvola e l'altra e non hanno scaricato a terra. Entrambi hanno avuto origine all'interno di sistemi convettivi a mesoscala, cioè sistemi temporaleschi estesi per decine o centinaia di chilometri, che si sviluppano sulle pianure aperte del Sud America dall'unione di più cumulonembi, le nubi a forte sviluppo verticale che creano la maggiore instabilità atmosferica. Singole tempeste si aggregano in imponenti temporali a multicella, dove le diverse cellule temporalesche si scambiano continuamente energia.

Migliori misurazioni. Per lungo tempo i parametri caratteristici dei fulmini sono stati studiati utilizzando sistemi di rilevamento di terra che ne misuravano le onde radio. Questi strumenti hanno però il limite di non cogliere appieno l'estensione superiore dei fulmini che osservano. Fortunatamente, nel 2017 l'Amministrazione nazionale oceanica ed atmosferica statunitense (NOAA) ha lanciato il Geostationary Operational Environmental Satellite-R (GOES-R), il primo satellite geostazionario in grado di mappare i fulmini dallo Spazio, da 36.000 km di altitudine, un salto di qualità che ha permesso di ampliare i domini geospaziali in cui avvengono le osservazioni. C'è quindi da aspettarsi che questi record vengano presto di nuovo infranti.

30 giugno 2020 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi sono le regine che hanno dominato la loro epoca? E come hanno fatto a prendere il potere, in secoli in cui né gli uomini né le leggi lo riconoscevano alle donne? L’ascesa al trono e lo stile di governo delle (poche) sovrane che hanno regnato in Europa.
E ancora: la conquista dell’Everest, una sfida iniziata cento anni fa; le imprese di George Frost Kennan, stratega della guerra fredda e spia nella Russia di Stalin.

ABBONATI A 29,90€

La scienza conferma: pensare positivo è una vera medicina e aiuta perfino la risposta immunitaria ai vaccini. Inoltre: come si può contrastare il mutamento del clima; quali sono i segnali e le funzioni dello sbadiglio; le precauzioni che usiamo contro la pandemia sono adottate anche da altri animali. E funzionano.

ABBONATI A 29,90€

Anche gli animali hanno problemi di coppia? è possibile "resuscitare" in un computer? Perché gli alberi crescono dritti anche sui pendii? Qual è stato il più grande spettacolo del mondo? Chi sulla Terra lancia meglio e più lontano di tutti? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola.

ABBONATI A 29,90€
Follow us