Scienze

Dubbi sul primo singolo postumo "Breaking News"

Primo singolo postumo ma la rete dubita.

Ieri ha debuttato il nuovo singolo, inedito e postumo, di Michael Jackson: è vero o è falso? La rete si è divisa: gli amanti della musica e i fan di Michael si interrogano, ma pare una trovata per il lancio del nuovo album.

“La madre di Michael accusa il produttore di aver diffuso brani falsi”

Nuovo singolo - Il brano accusato di falsità è il nuovo e inedito singolo del Re del Pop: “Breaking News”, che è il primo singolo, già diffuso online, dell'album postumo “Michael” che arriverà sugli scaffali dei negozi fisici e negli store online il prossimo 14 di dicembre.

Famiglia in guerra - Secondo diversi membri dell'ampio clan dei Jackson la canzone è vera o è falsa, a seconda da chi dichiara la propria opinione sul tema: Yahoo News ha riportato che la sorella La Toya ha dichiarato che è davvero suo fratello in quella canzone. Mentre la madre di Michael ha concesso un'intervista alla celebre Oprah Winfrey in cui accusa il produttore del disco, Sony Music, di aver inserito dei brani falsi. Anche i figli Paris e Prince credono che il brano non sia frutto del lavoro paterno. Come pure il nipote di Michael, TJ, che ha pubblicato su Twitter un commento di condanna sui campionamenti eseguiti da chi ha realizzato il disco.

Si accendono le discussioni - Sia nell'universo di Twitter che in molti altri meandri del Web, dalla blogosfera ai più piccoli forum amotoriali, in queste ore si sta discutendo circa la veridcità o meno del brano in questione, che sarebbe stato registrato nel 2007, stando al discografo che all'epoca lavorava con Michael Jackson. In ogni caso l'unica cosa certa è che il Re del Pop, anche se è già passato un anno e mezzo dalla sua dipartita, continua a far discutere e appassionare il pubblico con le sue canzoni, vere o finte che siano.

Mentre Lady GaGa arriva in italia ma è allarme pancetta

9 novembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us