Scienze

Disastro aereo Spanair: colpa di un virus

Un programma trojan dietro l'incidente aereo.

Se fosse vera, sarebbe un'ipotesi davvero inquietante. Eppure, stando a un rapporto interno della Spanair, la causa dell'incidente dell'estate 2008 all'aeroporto di Madrid potrebbe essere un virus che infettò il computer centrale della compagnia spagnola.

“Il virus ha contribuito, ma gli addetti avrebbero potuto rilevare lo stesso il problema tecnico”

Sistema KO - La notizia arriva dal quotidiano spagnolo El Pais che riporta i risultati di un'indagine interna della compagnia aerea spagnola. L'incidente aereo del 20 agosto 2008 all'aeroporto di Madrid che costò la vita a 154 persone, tra cui un italiano, potrebbe essere stato causato da un virus. Il sistema centrale della Spanair che registrava i problemi tecnici degli aerei, infatti, in quei giorni non funzionava a dovere, così l'MD-82 diretto alle Canarie ricevette regolarmente il via libera al decollo nonostante tre problemi tecnici. Sappiamo poi tutti com'è andata: l'aereo prese fuoco subito dopo essere uscito fuori pista al momento del decollo.

Errore umano - Non è però possibile attribuire l'intera colpa a un virus informatico. Sebbene le conclusioni della commissione d'indagine spagnola sono attese solo per dicembre, è già chiaro che a causare il disastro sia stata la mancata apertura dei flap delle ali che consentono all'aereo di prendere quota quando la velocità non è ancora elevata. Ed è un difetto che, computer a parte, avrebbe dovuto e potuto essere rilevato dal personale addetto ai controlli prima del decollo. Un meccanico e un responsabile del reparto manutenzione dell'aeroporto sono infatti fra gli indagati.

Marea nera: storia dell'eco disastro Usa

24 agosto 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us