Diamanti (inestraibili) tra i ghiacci dell'Antartide

Non è da escludersi che alcune rocce del Polo Sud possano contenere i preziosi cristalli. Anche se ci fossero, però, dovrebbero restare dove sono.

antartidenasa
Ghiaccio sì, ma non solo: le rocce del Polo Sud custodiscono, forse, diamanti antichissimi. Photo: Nasa |

Nella terra dei pinguini e delle basi scientifiche internazionali potrebbero nascondersi preziose sorprese: depositi di kimberlite, una roccia in cui spesso si trovano diamanti, sono stati osservati per la prima volta in Antartide. È quanto si afferma in una ricerca australiana pubblicata su Nature Communications.

 

Il raro tipo di roccia, che prende il nome dalla città sudafricana di Kimberly, il luogo dell'ultima corsa ai diamanti del 19esimo secolo, è stato trovato intorno al Monte Meredith, nell'Antartide orientale, da un gruppo di scienziati guidati da Greg Yaxley, dell'Università Nazionale Australiana di Camberra.

Al momento la kimberlite polare non ha rivelato la presenza di alcun cristallo prezioso, ma i geologi che hanno contribuito alla spedizione sono abbastanza sicuri di rinvenirne in futuro. I diamanti si formano nel mantello terrestre in condizioni di intensa pressione e temperatura, e affiorano in superficie, rimanendo incastrati in formazioni rocciose, nel corso di successive eruzioni vulcaniche.

Non sarebbe inusuale trovarne in Antartide: il Polo Sud faceva un tempo parte della Gondwana, un supercontinente frammentatosi 200 milioni di anni fa che includeva anche Africa e India, dove i depositi di kimberlite sono diffusi.

 

Che il Polo Sud si trasformi nell'El Dorado del 21esimo secolo? Difficile. L'Antartide è protetto da un trattato a tutela dell'ambiente, per preservare la fauna e la ricerca scientifica, fino al 2041. L'accordo, sottoscritto da 50 paesi e appoggiato da alcune superpotenze come Cina e Stati Uniti, bandisce ogni attività mineraria di estrazione e potrebbe essere prolungato oltre la data di scadenza.

Altri osservatori degli equilibri geopolitici internazionali fanno notare, però, come il confine tra mappatura delle risorse geologiche e prospettive estrattive sia labile e paesi come Russia, Ucraina e Cina abbiano intensificato la propria presenza sul continente negli ultimi anni. Senza contare che la domanda di diamanti nel mercato del lusso è in espansione. Oro, platino, rame, ferro e carbone sono presenti tra le rocce del Polo Sud e l'attività estrattiva di diamanti è già praticata in paesi molto freddi come Canada e Siberia.

Ti potrebbero interessare anche:

Uno degli esperimenti scientifici più promettenti in Antartide: IceCube
In Antartide il punto più freddo del mondo, dove l'aria è irrespirabile
Al Polo Sud, la misteriosa regione del "ghiaccio blu"
La meteorite marziana trovata al Polo Sud

 

La marcia dei pinguini
VAI ALLA GALLERY (N foto)

 

18 dicembre 2013 | Elisabetta Intini