Scienze

Debutta EcuRed, la Wikipedia cubana

Si chiama EcuRed e conta già 19.000 voci.

Anche a Cuba si muovo piccoli passi, seppur controllati, nella Rete: da ieri è accessibile la la sua enciclopedia ufficiale online.

“La descrizione degli Usa è davvero poco lusinghiera”

Enciclopedia revoluzionaria - Si chiama EcuRed, è no profit, assomiglia a Wikipedia e ha l'obiettivo di presentare democraticamente e con un punto di vista anti colonialista. All'indirizzowww.ecured.cu ci sono già 19,345 voci aggiornate e si partecipa come “collaborador”, con pagine dedicate. Si tratta della versione wiki e cubana della Storia, dove gli Stati Uniti vengono descritti come un impero e la più potente nazione di ogni tempo, tra le nefandezze USA: il consumo del 25% delle risorse energetiche mondiali, la mancanza di assicurazione sanitaria per un terzo della sua popolazione, fino alla lotta, non solo ideologica, con Cuba che risale alla rivoluzione del 1959 di Fidel Castro.

Lider Maximo - Su EcuRed c'è un'ampia biografia di Castro dal secolo scorso ad ora, anche dopo la la successione del fratello Raul, ma non sono incluse le ultime riforme economiche che hanno acceso un dibattito nel paese nell'ultimo periodo.

Poco Internet - Il noto e rigido controllo delle libertà individuali, compreso l'accesso alla Rete a Cuba è sconcertante: su 11,2 milioni di abitanti solo 1,6 milioni, circa un decimo, accede a Internet.

Guarda i 10 regali hi-tech di questo natale

14 dicembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us