Scienze

Dalla crosta di formaggio una superficie a prova di batteri

Un fungo presente nella scorza del Camembert sarà utilizzato per realizzare materiali autopulenti e antimicrobici.

Immaginate una bella forma di Camembert o di formaggio Brie: la morbida buccia bianca che lo avvolge - gli amanti del formaggio lo sapranno bene - oltre a schermarne l'odore, lo protegge dal deterioramento e lo mantiene morbido fin quando finisce nel piatto. Un gruppo di ricercatori svizzeri ha provato a sfruttare le proprietà di questa pellicola naturale per creare un materiale antibatterico che faccia piazza pulita di tutte le sostanze organiche, batteri compresi, che entrano in contatto con esso.

Il modello da imitare era proprio quello della scorza del Camembert, che combatte i microorganismi permettendo al contempo al formaggio di "respirare", per ricavare una sorta di barriera autopulente da utilizzare nei contesti in cui è meglio mantenere i microbi alla larga, come per esempio, il piano di lavoro di una cucina.
Per realizzare un simile materiale alcuni scienziati del Politecnico Federale di Zurigo (ETH Zürich) hanno ricoperto un sottile foglio di plastica con una mistura del fungo Penicillium roqueforti, quello, per intenderci, responsabile della caratteristica muffa blu del formaggio Roquefort. Il "sandwich" da laboratorio è stato completato sovrapponendo al composto un altro foglio di plastica, questa volta poroso, in modo da permettere ai liquidi di entrare in contatto con il fungo.
Per testare il nuovo materiale, i ricercatori vi hanno versato sopra alcune gocce di una soluzione zuccherina, lasciando riposare il tutto per due settimane. Dopo 15 giorni dello zucchero non c'era più traccia: l'appetito del fungo aveva consumato tutto il composto lasciando la superficie della pellicola superiore perfettamente immacolata.

Che cosa sono le muffe del formaggio? Scoprilo qui

Guarda anche il formaggio più puzzolente d'Inghilterra

Una volta esaurite le scorte di cibo, il fungo si è come ibernato, ma è bastato aggiungere qualche goccia di soluzione zuccherata per fargli riprendere piena attività. Per mantenere il fungo vivo è sufficiente garantirgli un minimo di umidità, per il resto il mix di muffa e fogli di plastica sembra funzionare perfettamente come superficie antimicrobica e autopulente. Potrebbe essere sfruttato per mantenere sterili e superfici che necessitano di una continua pulizia. O, pensando ancora più in grande, la stessa tecnica potrebbe essere impiegata per avvolgere le pareti esterne dei grattacieli con sandwich contenenti non funghi come in questo caso, ma alghe in grado di compiere la fotosintesi e fornire ossigeno agli edifici.

Amanti del formaggio? Non perdetevi la foto della pianta che fa il formaggio

Mai visto dei formaggini fatti con latte materno?

13 gennaio 2012 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us