Scienze

Dal Giappone il registratore di odori

Il naso elettronico, realizzato da un gruppo di ricercatori, è in grado di registrarli e riprodurli.

Dal Giappone il registratore di odori
Il naso elettronico, realizzato da un gruppo di ricercatori, è in grado di registrarli e riprodurli.

Riuscirà il naso elettronico a distinguere il profumo di
una rosa rossa da quello di una gialla? Al momento - a
sentire il suo inventore - è in grado di distinguere quelli
dei diversi tipi di mela (rossa o verde).

Se la tv olfattiva non l'hanno ancora inventata, in compenso da oggi c’è il registratore di odori. Posta accanto a una torta, a un mazzo di fiori o a qualunque altra fonte olfattiva piacevole o meno, l’ultima invenzione “made in Japan” è in grado di analizzare l’emanazione odorosa, registrarla e di riprodurla in un secondo momento grazie a un set di odori-base di sintesi chimica assolutamente non tossici.

Digitale nasale
Pambuk Somboon del Tokyo Institute of Technology ha pensato di realizzare il “registratore olfattivo” basandosi sullo stesso principio delle immagini digitali. Così come lo schermo di un televisore è composto da minuscoli rettangolini (pixel) rossi, verdi e blu che, illuminandosi, formano le immagini, anche il registratore odoroso impiega alcuni odori base per dare origine, una volta miscelati, a moltissime sfumature olfattive. Già qualcuno in passato aveva ideato un riproduttore di odori per videogiochi, ma senza successo. Il fatto è che l’uomo ha 347 sensori per odori di ogni genere: riprodurre fedelmente un profumo richiederebbe quindi un numero davvero elevato di ‘basi’. Insomma, niente a che vedere con i quattro colori sufficienti a creare immagini in movimento su uno schermo televisivo.

E-commerce e odori artificiali
L’apparecchio creato da Somboon impiega invece ben quindici nasi elettronici, ovvero sensori che recepiscono gli odori e li trasformano in informazioni digitali, così da poter essere duplicati con un set di sole 96 basi.
La macchina è in grado di riprodurre sfumature odorose decisamente minime: «riesce perfino a distinguere il profumo di una mela verde da quello di una mela rossa», precisa Somboon alla rivista Newscientist. Ma cosa farsene di un registratore e riproduttore di profumi e, perché no, di puzze? Potrà per esempio essere usato per implementare le funzionalità dei siti di e-commerce: sentire il profumo della fragranza di Calvin Klein che stiamo per acquistare in rete è decisamente meglio di un acquisto a scatola chiusa.

(Notizia aggioranta al 3 luglio 2006)

3 luglio 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us