Così parlava Rita Levi Montalcini alle giovani ricercatrici

Il video di un colloquio della scienziata con 8 giovani donne che sognano di intraprendere la sua stessa strada.

"La vita non finisce con la morte. Quello che resta di te, è quello che trasmetti ad altre persone. L'immortalità non è il tuo corpo, che un giorno morirà. Non mi importa di morire. La cosa importante è il messaggio che lasci agli altri. Questa è l'immortalità.".

Così parlava l'unica donna italiana ad aver ricevuto il Premio Nobel per una scoperta scientifica intervistata in Israele da 8 giovani ricercatrici. Il suo messaggio, trasmesso lo scorso anno durante Rita101+, la maratona sul web per i 102 anni della scienziata, è arrivato forte e chiaro.

L'invito alla coerenza, e al rispetto dell'etica nel mondo della ricerca, la necessità di aiutare le donne meno fortunate a realizzare le proprie aspirazioni; l'orgoglio di essere italiani e l'affermazione fiera della propria libertà sono un esempio per chiunque si occupi di scienza, e non solo.

Ti potrebbero interessare anche: la notizia della morte della scienziata
E le reazioni della Rete alla sua scomparsa
30 Dicembre 2012 | Elisabetta Intini