Scienze

La Corrente del Golfo non è mai stata così debole in 1.600 anni

Anche la mitica Corrente del Golfo che, come abbiamo imparato a scuola, mitiga il clima del Nord Europa, è disturbata dal global warming.

La Corrente del Golfo, la corrente atlantica che mantiene l'Europa abitabile, perché mitiga il clima alle latitudini più settentrionali, non è mai stata così debole in 1.600 anni e potrebbe ulteriormente affievolirsi. Lo sostiene uno studio pubblicato su Nature Geoscience, che individua la causa più probabile di tutto questo nei cambiamenti climatici innescati dall'uomo.

acque in movimento. Quella che siamo abituati a osservare nel Nord Europa è una fortunata eccezione climatica. Da nessun'altra parte nel mondo persistono condizioni così favorevoli alla sopravvivenza umana tanto lontano dall'Equatore. A impedire ai Paesi più settentrionali del Vecchio Continente di congelare è il capovolgimento meridionale della circolazione atlantica (Atlantic meridional overturning circulation, AMOC), un grande sistema di correnti oceaniche, che trasporta l'acqua calda dei Tropici verso il nord Atlantico, di cui la Corrente del Golfo fa parte.

Un ciclo senza fine. o no? Gli ingranaggi di questo nastro trasportatore marino sono determinati dalla densità dell'acqua, una combinazione tra la temperatura e la salinità. L'AMOC trasporta le acque calde e superficiali delle zone tropicali verso nord. Lungo la strada, queste acque in parte evaporano, mitigando il clima dei Paesi che incontrano, si raffreddano e guadagnano più sale: diventano, quindi, più dense e iniziano a sprofondare fino al livello delle correnti oceaniche profonde, a diversi chilometri dalla superficie. Lentamente, queste correnti muovono di nuovo verso sud, dove ritornano in superficie mediante un processo di risalita (upwelling) che stimola la crescita di fitoplancton.

Schema di circolazione del sistema di correnti AMOC. In rosso, le masse d'acqua calda e superficiale, in blu quelle di acqua fredda e profonda. © Intergovernmental Panel on Climate Change

L'acqua dolce delle piogge in eccesso e dei ghiacci che fondono per le elevate temperature disturba questo processo perché altera la salinità dei mari. Uno studio del 2018 aveva già evidenziato un indebolimento del 15% della corrente dalla metà del 20esimo secolo, ma il nuovo lavoro del Potsdam Institute for Climate Impact Research (Germania) ha messo insieme altre prove provenienti da sedimenti oceanici, carote di ghiaccio, coralli e anelli degli alberi per ricostruire l'impeto della circolazione AMOC dal 400 d.C. ad oggi. Scoprendo così che mai da allora era stata così "fiacca".

Se continueremo così... Secondo i ricercatori, non abbiamo ancora raggiunto il punto di non ritorno, ma con gli attuali livelli di crescita del riscaldamento globale la corrente potrebbe ridurre la sua forza anche del 45% entro fine secolo. A quel punto saremmo molto vicini a un arresto irrevocabile. Oltre a congelare l'Europa, un blocco dell'AMOC farebbe accelerare l'aumento del livello del mare lungo la costa atlantica americana: l'acqua in accesso che attualmente viene trasportata a nord si accumulerebbe infatti sulla East coast.

28 febbraio 2021 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us